Cane triste, che cosa c'è che non va in lui? - ADVANCE

Cane triste, che cosa c'è che non va in lui?

Osservi un cambiamento nel comportamento del tuo cane, non sai cosa c'è che non va ma lui sembra spento.

In effetti, si potrebbe dire che è un cane triste. Il tuo cane può avere un disturbo comportamentale per una varietà di ragioni. Si possono notare tratti come fobie, paura, eccitazione, tristezza, persino aggressività o un atteggiamento depressivo. Ti aiuteremo a identificare i diversi tratti da prendere in considerazione per poi informare meglio il tuo veterinario.

 

CANE TRISTE: SINTOMI DI ACCOMPAGNAMENTO

 

La prima cosa da fare, e la più consigliabile, è andare dal tuo veterinario e informarlo dello stato di apatia che noti nel tuo cane: a volte infezioni o malattie organiche si manifestano con improvvisi cambiamenti di atteggiamento. 

Possiamo dire di vedere un cane triste o depresso se:

  • la sua normale attività diminuisce

  • si nota una diminuzione della risposta agli stimoli

  • si nota apatia

  • si nota una diminuzione dell'appetito e persino anoressia

  • il suo comportamento cambia, si può anche identificare un aumento degli ululati o dei gemiti

  • passa più ore del solito a dormire

  • ha un atteggiamento di fuga

  • ha reazioni aggressive o compulsive

Bisogna prestare attenzione alle sue reazioni per poter meglio focalizzare la diagnosi del professionista e soprattutto essere realistici. A volte la preoccupazione e l'empatia che provi per il tuo cane possono farti vedere segni fuorvianti di un problema che non esiste.

 

COSA RENDE IL CANE TRISTE?

 

Alcuni dei fattori che possono causare la tristezza del tuo cane sono i seguenti:

 

FISIOLOGIA

 

Periodi come il calore, l'esaurimento fisico dovuto a un'attività intensa o le alte temperature possono causare cambiamenti nel tuo cane che a volte si identificano con la tristezza, ma sono normali: rispondono infatti a un bisogno fisiologico e il cane ritorna alla normalità una volta che questo periodo è passato.

 

MALATTIE

 

Se il tuo cane ha la febbre, forti dolori o qualsiasi altro processo patologico, è possibile che mostri anche segni di tristezza o depressione. In questi casi si osservano anche altri sintomi di accompagnamento, quindi il problema sarà più facile da identificare. Alcuni esempi possono essere febbre, guaiti al tatto in aree specifiche, cambiamenti fisici,...

 

GESTIONE INADEGUATA (ALIMENTAZIONE, ATTIVITÀ E MOTIVAZIONE)

 

Il tuo cane si adatta facilmente, ma ha esigenze specifiche della sua specie e della sua individualità. Se non le soddisfa, il benessere e la salute possono deteriorarsi e presentare squilibri psicologici e organici e raggiungere stati di noia e demotivazione.

È importante che il tuo cane abbia routine e dinamiche settimanali che rispondono ai suoi bisogni specifici per evitare cambiamenti comportamentali come apatia, ansia, depressione o tristezza.

 

TRAUMI

 

Situazione di stress prolungato o intenso possono innescare una cascata di neurotrasmettitori e mediatori ormonali nel tuo cane. Questi causano cambiamenti comportamentali nel suo corpo come frustrazione, inettitudine, paura, depressione o fobie spontanee.

 

CAMBIAMENTI DI ROUTINE

 

Cambio di casa, di orari, di padroni, nuovi membri della famiglia, o solitudine prolungata... I cambiamenti improvvisi influenzano la sua routine quotidiana e possono rendere il cane triste, così come produrre disorientamento, insicurezza o nervosismo e anche gravi squilibri emotivi.

 

CANE TRISTE: COME AIUTARLO?

 

Di fronte a qualsiasi cambiamento che osservi nel tuo cane, la prima cosa da fare è andare dal veterinario. Lì, tutte le informazioni che puoi offrire saranno valutate e saranno effettuati i test clinici necessari per raggiungere una diagnosi accurata e oggettiva.

Se il veterinario non trova cause organiche, si raccomanda di consultare un etologo (un veterinario specializzato in comportamento), il quale farà una diagnosi comportamentale del tuo cane e sarà in grado di determinare un trattamento basato sulla modifica del comportamento, guidandoti e aiutandoti a correggere eventuali errori acquisiti nella vostra convivenza.

In generale, per fornire al cane uno stato di equilibrio (fisico e psicologico), è importante soddisfare i suoi bisogni. Motivalo attraverso:

  • Alimentazione e attività fisica adattati ai suoi bisogni: Il cibo è uno dei pilastri per mantenere la buona salute del tuo cane. Le passeggiate quotidiane dovrebbero essere frequenti, oltre che per fargli fare i bisogni, anche per mantenerlo attivo e in forma, e sono una grande fonte di stimoli e motivazione (odori e suoni nuovi, relazioni sociali, ecc).

  • Routine stabili: cercare di mantenere la coerenza nella vostra routine quotidiana è essenziale per garantire la stabilità. Se avvengono dei cambiamenti in questa routine, l'ideale, quando possibile, è realizzarli in modo progressivo (assuefazione).

  • Igiene e cure ottimali: le routine igieniche (bagno, spazzolatura, sverminazione, vaccinazioni e controlli regolari) sono necessarie per prevenire problemi e mantenere un buono stato di salute.

  • Rafforzare il legame: passare del tempo con il tuo cane e mantenere interazioni frequenti è molto importante per rafforzare il vostro legame, costruendo fiducia e sicurezza.

  • Arricchire l'ambiente: offri giochi e attività di intrattenimento che può fare quando è solo in casa. Esiste una moltitudine di giocattoli di vari tipi per liberarlo dalla noia e dall'apatia.

Diagnosticare un sintomo come la tristezza nei cani può essere complesso perché si potrebbe cadere in percezioni soggettive o, al contrario, trascurare cause importanti che stanno minando la salute e il benessere del cane.

Per questo motivo, quando noti il cane triste, così come qualsiasi altro cambiamento comportamentale o fisico o hai dubbi su ciò che stai osservando, vai dal veterinario per risolvere la situazione.

Scopri il cibo migliore per il tuo cane

Inizia il test

Articoli che
potrebbero interessarti