Speciale otite cani: tutto quello che c'è da sapere - ADVANCE

Speciale otite cani: tutto quello che c'è da sapere

L'otite nel cane è una comune infezione fastidiosa e dolorosa. Per aiutarti a prenderti cura delle orecchie del tuo amico, abbiamo creato questa guida dove troverai tutto ciò che riguarda questa condizione: cos'è, cosa la causa, come viene diagnosticata, come viene curata e quali precauzioni puoi prendere per evitare che il tuo cane ne soffra.

 

OTITE CANI: DI CHE SI TRATTA?

 

Tecnicamente, l'otite è un'infiammazione di una parte dell'orecchio chiamata epitelio, l'area che copre il canale uditivo. Quando abbiamo a che fare con l'otite nel cane, si produce un restringimento di questo epitelio, il che genera un ambiente in cui diversi microrganismi ne approfittano per svilupparsi. 

 

OTITE CANI: LE CAUSE

 

Come vedrai di seguito, questa infezione può avere diverse cause. Si potrebbe affermare che esistono 3 fattori principali per cui un cane può contrarre l'otite: fattori scatenanti, fattori perpetuanti o fattori predisponenti:

 

FATTORI SCATENANTI

 

Le principali ragioni per cui l'otite si manifesta nei cani sono legate a fattori scatenanti. Tra questi troviamo esempi come:

  • Allergie:

    è più comune di quanto si pensi che i cani soffrano di un’allergia alimentare o atopia e che questa provochi un'infezione e quindi un'otite.

  • Acari:

    l'acaro Otodectes cynotis è il principale responsabile dell'otite nei cani. Così come Demodex e Sarcoptes scabiei, questi acari sono caratterizzati dal loro colore marrone-nero e dal loro odore.

  • Corpi estranei:

    soprattutto nei cani che vivono o camminano in campagna, può succedere che delle spighe o foglie d’erba entrino nel canale uditivo.

  • Altre cause:

    alcuni problemi di radice endocrina, reazioni a prodotti tossici o malattie infettive.

Poiché le cause sono così diverse, è essenziale controllare le orecchie del cane regolarmente e accuratamente per prevenire l'otite. Indipendentemente dalla causa, il successo della cura dipende esclusivamente dalla costanza.

 

FATTORI PERPETUANTI

 

I fattori perpetuanti che causano l'otite nei cani si riferiscono ad agenti che portano a infezioni batteriche prodotte da cocci (Stafilococco), bacilli (Pseudomonas) e lieviti (Malassezia). In questo caso, noterai che il tuo cane ha particelle giallastre o marroni nell'orecchio che emanano un cattivo odore.

 

FATTORI PREDISPONENTI

I fattori predisponenti sono quelli che creano la propensione del cane ad avere l'otite. Ad esempio, i cani con canali auricolari lunghi e stretti, orecchie grandi e cadenti, molti peli e una scarsa ventilazione dell'area dell'orecchio hanno maggiori probabilità di soffrire di otite. L'umidità è un altro fattore chiave, poiché i microrganismi infettivi possono prosperare in un'area umida o bagnata. 

Pertanto, le caratteristiche anatomiche di ogni razza possono predisporre il cane all'otite: sebbene non siano il fattore principale dell'infiammazione, aumentano la probabilità di infezione. Dovrai prestare particolare attenzione a questo fatto e studiare un po' quali sono le razze che più comunemente soffrono di otite.

 

OTITE CANI: LA DIAGNOSI

 

Ci sono alcuni sintomi che possono darti degli indizi per capire se il tuo cane soffre di otite. Ti proponiamo una lista dei principali segnali che dovrebbero metterti sull’attenti:

  • Sente prurito e vuole grattarsi

  • Scuote la testa

  • Inclina la testa

  • Si gratta molto

  • Sente dolore

  • Mostra alterazioni del comportamento abituale

  • Presenta cattivo odore o secrezioni nel canale uditivo

Se noti uno di questi sintomi nel tuo cane, è importante portarlo dal veterinario per un esame adeguato, non solo per individuare l'otite, ma anche per escludere altre condizioni legate ad essa.

 

OTITE CANI: POSSIBILI COMPLICAZIONI

 

Una delle complicazioni dell'otite nel cane è l'otoematoma o lividi circolari. Si tratta di una raccolta di sangue nel padiglione auricolare che fa sì che il cane si gratti con forza o scuota la testa bruscamente. In questo caso, il trattamento è chirurgico.

È anche possibile che un'otite comune si sviluppi in modo cronico a causa di una cura inefficace o della mancanza di un trattamento costante. Per questo motivo insistiamo nel dirti di seguire attentamente le cure per evitare complicazioni.

 

OTITE CANI: COME CURARLA

 

Non appena ti accorgi che il tuo cane potrebbe soffrire di uno qualsiasi dei sintomi dell'otite, vai dal veterinario in modo da poter effettuare un esame e una diagnosi corretta. Valuterà poi come eliminare la causa primaria e come alleviare i sintomi. La cura può comprendere la pulizia delle orecchie, l'applicazione di gocce antibiotiche o antinfiammatorie, il cambiamento della dieta, ecc.

 

COME PREVENIRE L’OTITE NEL CANE?

 

Se il tuo cane è incline all'otite, è molto difficile prevenirla. Proprio perché può prenderla facilmente, è essenziale tenere conto di alcuni di questi suggerimenti:

 

PREVENZIONE ATTRAVERSO L’IGIENE

 

È di vitale importanza evitare l'umidità nella zona all'interno delle orecchie, soprattutto negli animali biologicamente predisposti 

Un'altra azione che puoi intraprendere per prevenire l'otite nel tuo cane è quella di controllargli e pulirgli regolarmente le orecchie. Però non utilizzare i cotton fioc, poiché il risultato potrebbe essere controproducente. È preferibile utilizzare detergenti adatti alla pulizia delle orecchie dei cani.

 

PREVENZIONE ATTRAVERSO L’ALIMENTAZIONE

 

Una buona alimentazione è fondamentale. La pelle atopica, le allergie o le intolleranze possono causare otiti e se si mantiene una dieta corretta, sana ed equilibrata, il cane riuscirà ad evitare quasi completamente questo problema.

Dopo aver letto questa guida avrai notato che le cause dell'otite nei cani sono molteplici e dovute a diversi fattori. Un controllo metodico, meticoloso e regolare ti aiuterà a individuare eventuali problemi prima che peggiorino. Inoltre, un trattamento costante dell'otite è la chiave per il successo della cura e per evitare possibili complicazioni.

Scopri il cibo migliore per il tuo cane

Inizia il test

Articoli che
potrebbero interessarti