Come capire se hai un gatto stressato - ADVANCE

Come capire se hai un gatto stressato

Per evitare di avere un gatto stressato, la prima cosa da ricordare è che questi animali hanno bisogno di un ambiente sano, sicuro e stimolante.

Inoltre, è importante permettergli di sviluppare il suo comportamento naturale e rafforzare le sue capacità di adattamento, in modo da essere preparato ai cambiamenti che possono verificarsi.

 

CHE SIGNIFICA GATTO STRESSATO?

 

Ovviamente, un gatto stressato è un gatto che è sotto stress. Lo stress è una risposta del corpo a situazioni che l'animale percepisce come possibili minacce o rischi.

Di fronte a possibili pericoli, il corpo del gatto secerne ormoni e attiva determinati meccanismi per poter risolvere rapidamente la situazione. Tuttavia, quando non la risolve e non è in grado di adattarsi rapidamente, il suo organismo non torna al suo stato normale e l'animale rimane stressato.

 

SINTOMI DI UN GATTO STRESSATO

 

Per individuare i sintomi dello stress e curarlo prima che il problema peggiori, è necessario prestare attenzione ai cambiamenti comportamentali o fisici.

Anche se possono esistere altre cause, i sintomi comuni di un gatto stressato sono i seguenti:

  • Fa i bisogni fuori dalla lettiera o in luoghi insoliti della casa.

  • Mostra comportamenti compulsivi o stereotipati, come l'eccessiva toelettatura o la contrazione spasmodica dei muscoli della schiena.

  • Mostra un comportamento aggressivo improvviso.

  • Mangia meno, smette di mangiare del tutto, o inizia a mangiare cose strane, come pezzi di stoffa.

  • Marca con l'urina o con le unghie più del solito.

  • Apre la bocca in modo esagerato o continuo.

D'altro canto, se il gatto rimane stressato a lungo, può sviluppare sintomi fisici, come disturbi o malattie respiratorie, urinarie o gastrointestinali.

 

PERCHÉ UN GATTO È STRESSATO

 

Anche se vive in casa, dobbiamo ricordare che un gatto conserva il suo istinto per la riproduzione, la caccia e la comunicazione sociale. Inoltre, è un animale notturno, molto attivo e territoriale.

Ogni gatto ha esigenze specifiche che devono essere soddisfatte, per il suo benessere fisico e mentale, e non tutti i gatti rispondono allo stesso modo agli stessi stimoli. Pertanto, ci possono essere molte ragioni per cui un gatto può essere stressato.

 

Alcune delle cause più comuni di stress nei gatti sono:

Mancanza di arricchimento ambientale

Mancanza o insufficienza di lettiere o ciotole

Inadeguata socializzazione precoce

Tocco o immobilizzazione forzati

Situazioni conflittuali

Punizioni

Malnutrizione

Dolore e paura

Isolamento o sovraffollamento

Modifiche alla routine

Interazioni sociali improvvise o sgradevoli

 

 

Quasi sempre c’è più di una causa dietro allo stress e bisogna tenere di conto che, alcune volte, tale causa non viene individuata.

 

CHE FARE SE HAI UN GATTO STRESSATO

 

Se il tuo gatto mostra un comportamento insolito, non esitare a chiedere al veterinario di visitarlo ed escludere qualsiasi problema medico.

Se il veterinario conferma che si tratta di stress, le accortezze da seguire sono le stesse indicate per la prevenzione di questa situazione:

  • Costruisci un ambiente sicuro e adeguato, con spazi indipendenti per la sua tranquillità, l'igiene e il cibo.

  • Crea un ambiente stimolante, sia fisicamente che mentalmente, con giochi, aree sociali e tiragraffi.

  • Cerca di apportare i cambiamenti in modo graduale e senza forzarlo, e premialo mentre impara e si abitua alle nuove situazioni.

  • Se il tuo gatto è giovane, offrigli uno stimolo e una socializzazione precoce e appropriata.

  • Prenditi cura della sua salute e del suo benessere con una corretta alimentazione, controlli veterinari e una buona igiene...

Occasionalmente, il veterinario può anche prescrivere un farmaco per alleviare lo stress, o raccomandare la consulenza di uno specialista in etologia felina.

 

 

Lo stress continuo o cronico può alterare il comportamento del tuo gatto e persino causargli problemi di salute. Ecco perché è così importante consultare il veterinario, evitare fonti di stress e lasciare che il gatto sviluppi il suo comportamento naturale, ovviamente nei limiti del possibile. Seguendo queste linee guida, non forzando le interazioni e avendo una grande dose di pazienza e rispetto per l'animale, aiuterai il tuo gatto ad essere sano e felice.

Scopri il cibo migliore per il tuo gatto

Inizia il test

Articoli che
potrebbero interessarti