Come tagliare le unghie al gatto in modo semplice - ADVANCE

Come tagliare le unghie al gatto in modo semplice

È probabile che qualche strano graffio sulla tua pelle faccia capire che vivi con un gatto.

Un graffio occasionale durante il gioco di solito non fa male a nessuno, ma per evitare una situazione più spiacevole prima o poi è necessario sapere come tagliare le unghie al gatto.

In questo articolo spieghiamo quanto sono importanti gli artigli per il tuo gatto, come lo aiutano ad esplorare l'ambiente circostante, a mostrare le sue naturali capacità di caccia e a comunicare. Quindi è necessario imparare a tagliare le unghie al gatto senza compromettere queste funzioni.

 

GLI ARTIGLI DEL GATTO E PERCHÉ TAGLIARLI

 

Potresti avere diversi motivi per cui tagliare le unghie al gatto. Tanto per cominciare, se ti piace giocare con lui, spesso ti ritroverai con dei graffi sulla pelle. Se il tuo gatto non ha superfici su cui affilarle e accorciarle, sta a te aiutarlo. D'altra parte, se ha gli artigli lunghi ed è molto incline a marcare il suo territorio, saranno i tuoi mobili o il tuo parquet a subirne le conseguenze.

 

Lo stile di vita del tuo gatto determinerà anche la necessità di un regolare taglio delle unghie. Per esempio, se va spesso all'aperto, è più che probabile che non abbia bisogno di una manicure periodica, le sue unghie si consumeranno naturalmente.

 

 

Per i gatti giovani e i gattini può essere una buona idea mantenere sani i loro artigli. Questo vale anche per i gatti più anziani che sono meno attivi, o se il tuo gatto è più sedentario.

 

Prima di capire come tagliare le unghie al gatto, ci sono alcune cose che dovresti sapere:

  • Gli artigli sono costituiti principalmente da una proteina fibrosa chiamata cheratina. Le unghie crescono in modo permanente e hanno la curiosa caratteristica di essere retrattili. Così, quando sono a riposo, si nascondono nei cuscinetti delle zampe del gatto.

  • Gli artigli del gatto hanno un'area molto sensibile, formata da terminazioni nervose e vasi sanguigni, che è conosciuta come polpa. Devi essere in grado di riconoscerla per evitare di fare tagli che facciano molto male al tuo gatto. Non preoccuparti, con la pratica diventerà sempre più facile. Basta essere estremamente prudenti le prime volte.

 

TAGLIARE LE UNGHIE AL GATTO PASSO PASSO

 

Come forse saprai, puoi sempre scegliere di cercare un aiuto professionale specializzato nel taglio degli artigli del tuo gatto. Puoi richiedere ulteriori informazioni presso il centro veterinario. Se decidi di farlo a casa, ti raccomandiamo di seguire queste linee guida:

  • Scegli lo strumento giusto:

    È meglio avere un tagliaunghie per gatti perché sono progettati per questo particolare compito, quindi ti renderanno le cose molto più facili.

  • Trova un sistema gratificante per il tuo gatto:

    Metterlo in pratica fin da piccoli è la chiave per tagliare le unghie al gatto più comodamente in futuro.

  • Scegli un luogo e un momento tranquillo in modo che tutto infonda pace e calma al tuo gatto:

    Devi assicurarti di tenerlo saldamente e in modo sicuro.

  • Tieni ciascuna delle dita del tuo gatto tra l'indice e il pollice della tua mano in modo da poter premere sul cuscinetto:

    Ciò farà in modo che l'unghia esca.

  • Prima di tagliare, assicurati di differenziare completamente la zona rosata dove si trova la polpa da non tagliare:

    Si dovrebbe tagliare solo la zona trasparente. Se tagli nella zona della polpa, il tuo gatto sentirà dolore e assocerà ad esso il rituale, quindi sarà molto più difficile per te riprovare in futuro. Se ciò dovesse accadere e si taglia la polpa, non allarmarti, usa un antisettico e applica un farmaco coagulante per fermare l'emorragia.

Oltre al rituale del taglio delle unghie, è consigliabile che l'ambiente del gatto abbia spazi e oggetti che possano aiutarlo a consumare gli artigli naturalmente. Pertanto, è una buona idea collocare dei tiragraffi di materiali diversi in giro per la casa. In alternativa, per evitare che il gatto si gratti in luoghi dove non vuoi che lo faccia, puoi indirizzare il suo comportamento verso altre aree apposite utilizzando feromoni sintetici.

 

Infine, c'è una procedura chirurgica che consiste nel rimuovere gli artigli del gatto. È assolutamente sconsigliabile farlo, in quanto comporta l'amputazione della terza falange di ogni dito e il recupero è molto doloroso. Inoltre, una volta guarito, il tuo gatto si sentirebbe completamente indifeso ed esposto.

Come abbiamo visto in ogni nuovo articolo, più si sa del proprio gatto, meglio si è in grado di soddisfare le sue esigenze.

Imparare a tagliare le unghie al gatto è molto utile e necessario in certe situazioni. Se decidi di farlo da solo, impegnati a fondo e, in caso di dubbio, contatta il veterinario.

Scopri il cibo migliore per il tuo gatto

Inizia il test

Articoli che
potrebbero interessarti