Gatta in calore: fasi, comportamento e consigli - ADVANCE

Gatta in calore: fasi, comportamento e consigli

La tua gatta è più affettuosa del solito e non smette di miagolare, il che significa che è in calore. Vediamo come si comporta una gatta in calore, quali fasi attraversa nel suo ciclo e come puoi aiutarla a superare quei giorni nel modo più tranquillo possibile.

 

GATTA IN CALORE: CHE LE SUCCEDE?

 

Il calore della tua gatta è la parte del ciclo riproduttivo quando diventa ricettiva al maschio e può rimanere incinta. In realtà, questi cambiamenti del suo comportamento abituale hanno lo scopo di attrarre un maschio.

 

IL PRIMO CALORE DELLA TUA GATTA

 

La maggior parte delle gatte ha il primo calore tra i 6 e i 9 mesi, anche se questo dipende da diversi fattori:

  • Peso: quando raggiunge l'80% del suo peso adulto, cioè da 2,3 a 2,5 chili.

  • Fotoperiodo: la tua gatta di solito va in calore dalla primavera in poi, quando ci sono più ore di luce. Pertanto, a seconda della data di nascita, alcune gatte andranno in calore a 4 mesi, mentre altre a 1 anno. Questo accade soprattutto alle gatte randage, perché così fanno in modo che, quando nasceranno, i loro gattini avranno più cibo, perché ci saranno più topi, rettili e piccoli roditori.

  • Razza: le gatte a pelo corto di solito hanno il loro primo calore prima delle gatte a pelo lungo.

 

GATTA IN CALORE: QUANTO DURA?

 

Le gatte sono poliestriche in stagioni con giornate lunghe. Ciò significa che hanno diversi calori di fila dalla primavera all'autunno: ogni 2 o 3 settimane avranno un nuovo calore che finirà solo se rimarranno incinte o durante i mesi invernali. Tuttavia, alcuni gatte domestiche hanno calori tutto l'anno a causa della buona alimentazione e della luce artificiale. Anche se la maggior parte delle gatte ha l'ovulazione indotta, cioè ovulano solo se c'è un rapporto sessuale o una stimolazione vaginale.

 

FASI DEL CICLO RIPRODUTTIVO

 

Il ciclo riproduttivo di una gatta in calore è composto da quattro fasi:

  • Poestro: insieme all'estro, rappresenta la fase di calore e dura da 1 a 3 giorni. In questa fase, la femmina attrae il maschio, ma non si lascia montare, anzi può soffiare, graffiare e ringhiare se si avvicina. È anche il momento in cui i follicoli ovarici si sviluppano e aumentano gli estrogeni, che sono la causa del cambiamento nel comportamento.

  • Estro: dura da 2 a 6 giorni, anche se può arrivare fino a 12. In questa fase, la gatta accetta il maschio e può restare incinta. Inoltre, in questa fase, i follicoli ovarici aumentano di dimensione e si producono più estrogeni. Se non c'è accoppiamento, non ci sarà ovulazione. Poi, se ci sono abbastanza ore di luce (circa 12), tornerà in calore; altrimenti:

  • Anestro: fase di inattività ovarica fino alla stagione successiva, che di solito dura dai 3 ai 4 mesi.

  • Interestro: periodo tra due calori consecutivi che di solito dura circa 7 giorni.

Una piccolissima percentuale di gatte può ovulare spontaneamente. In questo caso, dopo il calore, la tua gatta avrà una pseudogestazione o una falsa gravidanza che, al termine, porterà ad un nuovo calore o all’anestro, a seconda del fotoperiodo. Di solito il suo comportamento non cambia e non produce latte, cosa che avviene nei cani. Se succede, dura da 24 a 45 giorni.

 

CAMBIAMENTI DI COMPORTAMENTO

 

I cambiamenti di comportamento sono dovuti all'aumento degli estrogeni. La tua gatta non avrà gonfiore o sanguinamento vulvare come le altre specie, quindi noterai che è in calore a causa del suo comportamento:

  • È più affettuosa del solito e si struscia contro persone, oggetti e altri gatti.

  • Per chiamare i maschi, usa vocalizzazioni e miagolii che suonano disperati e possono essere fastidiosi.

  • Si rotola sul pavimento e cerca di attirare la tua attenzione.

  • Inarca la spina dorsale e allontana la coda mostrando la vulva, soprattutto quando la si accarezza.

  • Urina frequentemente per attirare un maschio utilizzando i feromoni, che sono sostanze chimiche che forniscono informazioni olfattive sulla fase di calore in cui si trova la gatta.

  • È nervosa e potrebbe mangiare meno.

 

CONSIGLI PER CALMARE LA GATTA IN CALORE

 

Durante il calore, è normale che sia tu che la tua gatta siate stressati e nervosi. Ecco alcuni consigli per aiutarvi ad affrontare la situazione:

  • Accarezzala e spazzolala, perché ha bisogno di più attenzioni.

  • Per tenerla calma, usa una coperta elettrica, un cuscino con semi o anche una bottiglia d'acqua calda avvolta in un asciugamano.

  • I feromoni felini sintetici come Feliway o Zenifel possono calmare la tua gatta, ma prima di decidere di utilizzarli, è consigliabile consultare il veterinario.

  • Tieni pulita la lettiera e non usare ammoniaca, perché può ricordarle l'odore di urina.

 

MITI SUL CALORE

 

C'è un mito secondo cui le gatte hanno bisogno di essere madri almeno una volta nella vita per essere felici. O che rimanere incinta impedirà loro di sviluppare tumori al seno e infezioni uterine. Tuttavia, questo non è certo. Quindi, se non vuoi allevare dei gattini con lei, è meglio farla sterilizzare. Se lo si fa prima del primo calore, si riduce del 95% la possibilità di tumori al seno. Eviterai anche le infezioni dell'utero e, soprattutto, le cucciolate indesiderate.

 

Il calore della tua gatta può essere fastidioso sia per lei che per te. Quindi, se non vuoi che si riproduca, è meglio sterilizzarla. Inoltre, ci sono alimenti specifici per ogni periodo della sua vita che la manterranno in salute. Se la sterilizzi prima dei due anni di età, ti consigliamo ADVANCE Sterilized Junior, per passare poi a ADVANCE Sterilized Adult. Se hai domande, contatta il tuo veterinario.

Scopri il cibo migliore per il tuo gatto

Inizia il test

Articoli che
potrebbero interessarti