Gatto aggressivo: tipi di reattività e consigli - ADVANCE

Gatto aggressivo: tipi di reattività e consigli

Noti che il tuo gatto è aggressivo? L'aggressività nei gatti può apparire per molte ragioni. Per fortuna esistono anche trattamenti e raccomandazioni per prevenire questo tipo di comportamento.

Un comportamento alterato che si manifesta in modo violento è quello che conosciamo come comportamento aggressivo nei gatti. Può verificarsi in molti contesti e avere cause diverse. Quindi, se hai un gatto aggressivo, dovrai valutare attentamente le possibili cause.

 

Ogni gatto aggressivo può manifestare questo comportamento in modo diverso. Alcuni gatti emettono soffi intensi o vocalizzazioni. Altri preferiscono scappare, nascondersi o direttamente attaccare. Pertanto, è necessario analizzare ogni caso per distinguere le cause dell'aggressione e stabilire un piano d'azione. In questo articolo, parliamo di cosa fare con un gatto aggressivo.

 

TIPI E CAUSE DI AGGRESSIVITÀ NEI GATTI

 

Sapevi che esistono diversi tipi di aggressività nei gatti? Di norma, possono essere rivolti sia ad altri gatti che a persone. Questo dipenderà dal tipo di gatto aggressivo con cui hai a che fare.

 

Aggressività dovuta a causa organica: diverse patologie o alterazioni dell'organismo del gatto possono provocare comportamenti aggressivi. Eccone alcune:

  • Lesioni alla bocca.

  • FLUTD, la malattia delle vie urinarie interne feline.

  • Lesioni ai muscoli o alle ossa, come traumi o artrite.

  • Malattie endocrine, come l'ipertiroidismo o l'encefalopatia epatica.

  • Tumori intracranici o malattie neurologiche o neurodegenerative.

  • Malattie virali come l'immunodeficienza felina.

  • In generale, quelle malattie che causano dolore e disagio al gatto.

Quando il veterinario esamina un gatto aggressivo, per prima cosa esclude queste cause organiche perché di solito, una volta risolte, il comportamento aggressivo scompare.

  • Aggressione per mancata socializzazione. Nella vita di ogni gatto c'è un periodo critico, detto anche sensibile, ovvero quando i gattini tra le 2 e le 8 settimane di vita imparano a socializzare con gli altri gatti e con le persone. Non interagire durante questo periodo può essere un fattore di rischio che può far diventare un gatto aggressivo o pauroso una volta adulto.

  • Aggressività per gioco. A volte il comportamento di gioco nei gatti può includere un atteggiamento predatorio. In questi casi, i gatti agiscono con violenza e spesso mordono o graffiano i piedi o le mani delle persone in movimento.

  • Aggressività rediretta. Questo tipo di aggressività nei gatti è una delle più comuni. Si innesca quando lo stimolo che provoca questo comportamento non è alla portata del gatto che, quindi, questo dirige la sua aggressività verso un altro soggetto, come un'altra persona o un altro animale. Questi stimoli inaccessibili possono essere un suono ad alta frequenza, una persona sconosciuta o qualsiasi situazione stressante per il gatto.

  • Aggressività per paura. In questo caso, si tratta di una reazione difensiva ad uno stimolo che il gatto percepisce come una minaccia. Generalmente, i comportamenti aggressivi di questo tipo sono diretti verso una persona o un altro animale e sono legati, tra le altre cause, a esperienze traumatiche, punizioni o mancanza di socializzazione.

  • Aggressività territoriale. Come forse saprai, i gatti sono animali molto territoriali. Questa caratteristica, del gatto e del suo territorio, può causare un comportamento aggressivo nei confronti degli altri gatti se sente che il suo territorio è minacciato. È comune che questo comportamento sia diretto verso altri gatti, ma se è diretto verso le persone ha una prognosi peggiore.

  • Aggressività intrasessuale. Di solito si verifica tra maschi durante la stagione degli amori e provoca violenti litigi che possono durare a lungo, a meno che uno dei maschi non si arrenda di fronte alle minacce dell'altro.

 

PROCEDIMENTI TERAPEUTICI

 

Ogni tipo di aggressività che abbiamo visto risponde a cause diverse. Non sorprende quindi che ogni tipo di gatto aggressivo richieda un trattamento diverso. Quando il veterinario determina la causa dell'aggressività, determina il tipo di trattamento appropriato. Questi trattamenti includono:

  • Terapie comportamentali. Si tratta di programmi di condizionamento, assuefazione e desensibilizzazione che dovrebbero essere attuati da uno specialista in etologia veterinaria. Questo professionista è certificato per trattare i problemi di comportamento felino.

  • Cambiare l'ambiente del gatto. Il tuo gatto ha bisogno di un ambiente adatto alle sue esigenze. Se vive con un altro gatto o animale è necessario, per evitare il tipico comportamento aggressivo, stabilire o ampliare le aree per il riposo, il gioco, la toelettatura e il cibo per ognuno di loro.

  • Ridurre i fattori di stress. Elimina tutti quei fattori che causano stress al tuo gatto e sono legati al suo comportamento aggressivo. Se noti sintomi di stress nel gatto, determina la sua fonte ed eliminala.

  • Somministrare farmaci al gatto. Lo scopo di questi farmaci è quello di trattare le cause organiche, ma anche di ridurre l'ansia e lo stress.

  • Sottoporre il gatto ad un intervento di sterilizzazione o castrazione. Questa operazione è indicata per i casi di aggressione intrasessuale in cui il comportamento aggressivo è diretto verso altri gatti. La castrazione è solitamente efficace nel 90% dei casi.

  • Utilizzare feromoni sintetici per calmare il gatto aggressivo. Dato il loro potere di rilassare il gatto e garantire il suo benessere, il loro utilizzo in casi di comportamento aggressivo è spesso molto utile.

 

CONSIGLI DA RICORDARE CON UN GATTO AGGRESSIVO

 

Come abbiamo già detto, è essenziale che i gatti imparino a socializzare nel periodo critico (tra le 2 e le 8 settimane di vita) per evitare comportamenti aggressivi in futuro. È anche consigliabile incoraggiare il processo di progressiva assuefazione del gatto in caso di trasloco o di qualsiasi altro cambiamento del suo ambiente, o nel caso dell'arrivo di un altro gatto in casa.

 

Dovresti anche ricordare che i gatti giovani spesso diventano aggressivi come parte del loro apprendimento. Questi comportamenti non dovrebbero essere rinforzati, per cui si raccomanda di:

  • Non premiare il comportamento aggressivo con carezze o premi per cercare di calmare il gatto.

  • Non incoraggiare il gioco violento con le mani. È meglio usare giocattoli con cui il gatto può sviluppare il suo comportamento predatorio e ludico.

  • Non punire fisicamente il gatto. Questo ti si ritorcerà sempre contro. Si consiglia di spruzzare dell’acqua sul gatto mentre si comporta in modo indesiderato o di interrompere immediatamente l'interazione con lui se diventa aggressivo.

Nel caso in cui noti che il gatto sta diventando aggressivo, è consigliabile determinare la causa di tale comportamento. Questo stabilirà il tipo di aggressività e le misure da applicare. Per farlo, è necessario fare un esame clinico: porta il tuo gatto dal veterinario in modo che possa escludere cause organiche e valutare il comportamento e il contesto. Per questo, determinerà l'età del gatto, il temperamento, la postura del corpo quando è aggressivo, così come le espressioni facciali, le vocalizzazioni e le situazioni che scatenano l'aggressività.

Ricordate, se noti un comportamento aggressivo nel tuo gatto, chiedi aiuto al veterinario.

Scopri il cibo migliore per il tuo gatto

Inizia il test

Articoli che
potrebbero interessarti