Hai un gatto afono? Ecco le possibili cause - ADVANCE

Hai un gatto afono? Ecco le possibili cause

Ogni gatto è un mondo, si sa... I comportamenti del tuo felino possono variare a seconda dell'età, della razza, della personalità o delle abitudini e dell'apprendimento nel corso della sua vita. Ci sono gatti che miagolano di più, più intensamente e frequentemente, e altri che a malapena si scomodano a emettere suoni quando si tratta di chiedere cibo.

Tuttavia, dovresti comunque prestare attenzione alle vocalizzazioni del tuo gatto e ad eventuali cambiamenti nella qualità dei suoi suoni, come la disfonia o l’afonia, che potrebbero indicare la presenza di qualche disturbo. In questo articolo ti racconteremo tutto sul gatto afono.

 

IL GATTO AFONO E LA SUA LARINGE

 

La laringe del gatto è una struttura tubolare e la sua funzione principale è quella di essere un connettore tra la faringe e la trachea e di fungere da valvola per regolare l'ingresso dell'aria tra le due. La laringe è, a sua volta, responsabile della produzione di vocalizzazioni (miagolii e fusa, molto tipici nei gattini), in quanto contiene l'organo di fonazione composto da pieghe membranose che, grazie ai legamenti vocali, danno origine alle corde vocali dei gatti.

 

HAI UN GATTO AFONO? ECCO LE POSSIBILI CAUSE

 

Le alterazioni delle strutture laringee possono essere responsabili di modifiche nell'emissione dei suoni vocali nei gatti (disfonia) o della loro totale assenza (afonia). Conoscendo le abitudini del tuo gatto, ti accorgerai subito che c'è qualcosa che non va nella sua "voce". Questi sintomi possono essere sporadici e in rapida evoluzione o possono essere cronici e persistenti. Le cause più comuni dell'afonia nei gatti sono:

  • LARINGITE (di tipo infiammatorio):

    Un gatto afono può esserlo a causa di un'infiammazione della laringe: la laringite. Le malattie che colpiscono la laringe nei gatti sono di solito le stesse che colpiscono le vie respiratorie o il cavo orale, così come le corde vocali, che infatti causano l'afonia. Le cause più comuni di infiammazione laringea sono fattori irritanti come il fumo, gli aerosol, la polvere o il freddo e gli allergeni dell'ambiente.

  • VIRUS O BATTERI:

    Esistono alcuni virus, come quelli che causano raffreddori o influenza felina, e batteri, con alterazioni che possono colpire la laringe, che a loro volta possono manifestarsi nei sintomi associati alla malattia primaria come:

    - tosse

    - dispnea

    - secrezione nasale

    - letargia

    - anoressia

    - sindrome febbrile

    - alterazioni orali (ulcere o afte) o oculari (congiuntivite o cheratite)

    - malattie bronchiali o polmonari

  • PATOLOGIE LARINGEE (non infiammatorie):

    Anche alcune condizioni strutturali o neoplastiche possono causare danni vocali (raucedine, disfonia o afonia) nel gatto:

    - Paralisi laringea: le cause più frequenti sono quelle di tipo traumatico che colpiscono il nervo laringeo (post-chirurgico, dovuto a lesioni con collari o morsi) e problemi cervicali, sebbene la causa possa essere anche una malattia neuromuscolare, alterazioni dell'articolazione laringea.

    - Alcune neoplasie a livello della laringe o delle strutture adiacenti (carcinoma della tiroide, linfoma) possono causare alterazioni nella produzione di miagolii per patologie dirette della laringe.

  • STRESS:

    In generale, gli stati di stress o di ansia cronica nei gatti possono produrre importanti alterazioni del sistema immunitario, essendo in grado di aumentare la suscettibilità dell'organismo a soffrire di diversi disturbi. Allo stesso tempo, il miagolio è frequente e intenso in situazioni di stress e ciò può portare alla raucedine e all'afonia.

 

4 METODI PER PREVENIRE L’AFONIA NEL GATTO

 

Va tenuto presente che un gatto afono non presenta una malattia di per sé, ma piuttosto un segno di qualche lieve disturbo che non necessita di cure. Anche se è comunque possibile che si tratti di una malattia che deve essere curata da uno specialista. Per questo, è importante riuscire a trovare la causa che ci fa avere un gatto afono.

 

La prevenzione consiste principalmente nel ridurre al minimo lo sviluppo di qualsiasi malattia che possa influire sulla salute del tuo gatto:

  • Alimentazione sana: garantire una corretta nutrizione attraverso un'alimentazione di qualità e adeguata fin dalla nascita. Per ogni fase della vita, puoi trovare il cibo giusto per il tuo gatto a seconda dell'età, della razza, dello stato di salute, che sia sterilizzato o meno...

  • Sviluppo stabile:coprire i bisogni del tuo gatto, sia fisici che psicologici, riduce le situazioni che possono causare stress prolungato e contribuisce ad avere gatti sani, equilibrati e felici.

  • Sistema immunitario e controlli di routine: mantenere un adeguato sistema igienico-sanitario (vaccinazioni e deparassitazione di routine, controlli veterinari, soprattutto nei gatti con un sistema immunitario meno sviluppato, nei più anziani o in quelli più esposti al contatto con altri gatti).

Un gatto afono non invia segnali specifici, quindi è sempre necessaria una valutazione della sua gravità e l'osservazione della comparsa di altri sintomi. Se l'afonia non va via in pochi giorni, vai dal veterinario per garantire un trattamento adeguato e salvaguardare la salute del tuo gatto.

Scopri il cibo migliore per il tuo gatto

Inizia il test

Articoli che
potrebbero interessarti