Il mio gatto mi attacca, come devo comportarmi? - ADVANCE

Il mio gatto mi attacca, come devo comportarmi?

Quando il tuo gatto ti attacca, si crea una situazione problematica e spiacevole nella vostra convivenza. E se non si capisci perché lo fa, è molto difficile risolvere il problema. Ma non preoccuparti, ti daremo le informazioni e i consigli necessari per evitare di dire di nuovo "il mio gatto mi attacca".

I gatti sono animali abitudinari, con carattere e abbastanza indipendenti. Se il tuo gatto ti attacca devi capire perché, per sapere cosa fare in ogni situazione. Sentire la frase "il mio gatto mi attacca" è molto comune negli studi veterinari, quindi vediamo cosa si può fare per evitare che accada.

 

IL MIO GATTO MI ATTACCA, PERCHÉ?

 

I gatti attaccano i loro padroni per svariati motivi:

  • La malattia. Se il motivo è che sente dolore quando lo prendi in braccio o lo accarezzi, la sua reazione sarà quella di attaccarti all'improvviso. Questo è comune quando i felini soffrono di artrite o incontinenza urinaria.

  • Lo stress. Causa molta frustrazione al tuo gatto che può esprimerla con un atteggiamento aggressivo nei tuoi confronti.

  • La paura. Capita spesso che un gatto attacchi per paura. Il tuo gatto, incapace di fuggire da una situazione scomoda per lui, si difende.

  • Ci sono anche cause come gli attacchi territoriali o di dominio.

 

CHE FARE SE IL MIO GATTO MI ATTACCA?

 

Prima di tutto, mantieni la calma e sii paziente. Il tuo gatto ha un istinto predatorio ma, con un addestramento adeguato, non ti troverai più a dire "il mio gatto mi attacca". Basta fargli capire che le sue aggressioni hanno conseguenze spiacevoli per lui.

  • Mantieni una routine di gioco. Se il tuo gatto ti attacca, questo è il primo passo da fare. Dovresti evitare di interagire con lui con le mani o con i piedi. Giocate invece con un giocattolo che non esponga il tuo corpo, come una bambola o uno spago. Se il gioco si trasforma in un'aggressione diretta a te, allontanati e lascia la stanza per stroncare il divertimento sul nascere.

  • Offrigli stimoli ambientali. Il tuo gatto non solo li adora, ma ne ha bisogno, ed è un buon modo per aiutarlo, quando ti attacca, a mantenere il suo equilibrio emotivo. È possibile posizionare i giocattoli in diverse aree della casa e poi spostarli. Gli piacerà anche trovare scatole vuote o sacchetti di carta rumorosi, tiragraffi o giocattoli interattivi che hanno uno snack all'interno che lui dovrà provare a prendere.

  • Rispetta il suo riposo. Per evitare che il tuo gatto ti attacchi, è importante che lo lasci riposare senza disturbi esterni. Il riposo è essenziale per il suo sviluppo e si arrabbierà se non glielo permetterai.

  • Evita le punizioni. Il tuo gatto non imparerà, se lo punisci. Può al contrario confondersi e la situazione può peggiorare perché lo spaventi. Invece, l'addestramento basato sul rafforzamento positivo (una ricompensa per essersi comportato bene) è lo strumento migliore per evitare che il tuo gatto ti attacchi.

  • Dagli un'alimentazione di qualità. Una dieta sana, con tutte le giuste sostanze nutritive necessarie, farà sentire il tuo gatto sano e forte. Se è debole, non solo lo noterai dalla sua condizione fisica, ma anche dal suo temperamento irascibile e violento.

Oltre a seguire questi consigli, puoi chiedere al veterinario di guidarti e di darti la sua opinione professionale dal momento che conosce il tuo gatto, quindi potrebbe avere qualche suggerimento speciale per te.

 

Come puoi vedere, per il problema "il mio gatto mi attacca" esistono soluzioni diverse. Quando il tuo gatto è aggressivo nei tuoi confronti, non dovresti trascurarlo, poiché questo comportamento nasconde una causa che deve essere risolta. Risolvere il problema non è solo un bene per te, ma è anche necessario per il tuo amico felino.

Scopri il cibo migliore per il tuo gatto

Inizia il test

Articoli che
potrebbero interessarti