Passeggiare con il gatto...o no | Advance

Passeggiare con il gatto... o no

Portare a spasso un cane è del tutto naturale, ma... e un gatto? Non è un’attività abituale, ma potrebbe essere piacevole – anche se pericolosa.

Devi analizzare quali potrebbero essere le ripercussioni, perché ha pro e contro, come tutto nella vita. Godersi la vita all’aria aperta può portare il gatto ad espandere il suo territorio e farne un’abitudine. In questo caso gli piacerà.

Anche se l’idea di un gatto al guinzaglio è strana, se stai pensando di portarlo a fare una passeggiata dovresti metterglielo. Dovrai armarti di guinzaglio, pettorina e tutta la tua pazienza, perché sarà il tuo gatto a voler dominare e scegliere la destinazione, ma dovrai insegnargli che sarai sempre tu a prendere le decisioni.

A SPASSO FIN DA PICCOLI

I gatti sono casalinghi, e di fatto la speranza di vita è molto maggiore nei gatti che vivono solo tra le pareti domestiche rispetto ai gatti che vivono anche fuori. Per evitare incidenti, la passeggiata deve essere sempre fatta con il guinzaglio. Cerca di insegnargli questa routine sin da piccolo: si adatterà con maggior facilità sia al guinzaglio sia all’apprendimento. I gatti adulti sono più riluttanti, anche se puoi comunque addestrarli a uscire in passeggiata. Dovrai avere solo un po’ più di pazienza, costanza e sensibilità per conseguire l’obiettivo finale.

I gatti adulti sono più riluttanti a imparare questa abitudine, ma puoi comunque addestrarli per uscire a passeggio. Ti servirà solo un po’ più di pazienza e costanza.

COME UTILIZZARE IL GUINZAGLIO

Se hai deciso di portarlo a passeggio, dovrai acquistare un guinzaglio con pettorina disegnato per tirare dal petto, non dalla gola. I guinzagli più comuni sono di lunghezza non superiore al metro e devono essere leggeri. Usa solo un guinzaglio appositamente disegnato per i gatti, altrimenti potrebbe sfilarselo facilmente. Prima di mettere il guinzaglio al gatto, è importante che si familiarizzi, quindi lasciaglielo vicino alla cuccia perché possa toccarlo e annusarlo per qualche giorno. Trascorso questo periodo, potrai mettergli la pettorina. Dopo che si sarà abituato alla pettorina, potrai mettergli il guinzaglio.

Prova a fare le prime passeggiate in casa. Solo quando il gatto se la caverà tranquillamente con la pettorina e il guinzaglio sarà il momento di uscire.

ADDESTRAMENTOALL'APERTO

Mantieni il guinzaglio saldo, ma non teso, e sii tu a stabilire il percorso. Dagli le istruzioni con dolcezza, in questo modo ti capirà ed eviterai che si innervosisca. Pazienza e suggestione saranno alcuni punti chiave dell’addestramento.

Articoli che
potrebbero interessarti