Quali sono i cibi vietati ai gatti? - ADVANCE

Quali sono i cibi vietati ai gatti?

I gatti sono molto selettivi su ciò che mangiano, ecco perché l'intossicazione alimentare nel loro caso è meno comune che nei cani. Tuttavia, se non sai quali sono i cibi proibiti per i gatti, potresti offrire qualcosa da mangiare al tuo felino che pensi sia buono per lui quando invece è esattamente il contrario. Pertanto, in questo articolo ti diciamo quali sono i cibi vietati ai gatti, in modo da poterli evitare.

 

CIBI VIETATI AI GATTI

 

I cibi vietati ai gatti che dovresti tenere fuori dalla dieta del tuo felino e, se puoi, anche fuori dalla sua portata, sono i seguenti:

 

UVA E UVETTA   

Questi alimenti possono causare sintomi molto gravi nei gatti. Se il tuo felino li mangia, sperimenterà dapprima vomito e dolore addominale, seguiti da perdita di appetito, aumento della sete e debolezza. Se non trattato, dopo 24 ore il problema può sfociare in insufficienza renale

 

Non si sa quale sia la componente dell'uva che causa questa reazione, ma si crede che i sintomi cambino a seconda della quantità di uva o uvetta ingerita e della sensibilità individuale di ogni gatto.

 

Anche se la tolleranza di ogni animale è diversa, indipendentemente dalla quantità che ha mangiato e dal peso e dall'età del tuo gatto, se ha ingerito uva o derivati è essenziale contattare il veterinario il prima possibile in modo che possa trattare la situazione velocemente. Ti guiderà su quale sia il rimedio più appropriato per evitare che il tuo gatto sviluppi sintomi gravi.

 

CIBI CONTENENTI AGLIO E CIPOLLA

L'aglio e la cipolla possono causare anemia al tuo felino in quanto contengono composti di zolfo che rendono più fragili i globuli rossi, componenti essenziali del sangue, che quindi si rompono (emolisi).

 

Devi sapere che 5 grammi di cipolla per chilo di peso dell'animale sono sufficienti per causare i sintomi. E questo vale anche per l’aglio, entrambi sia cotti che crudi.

 

I sintomi si manifestano entro pochi giorni dall'ingestione e sono secondari all'anemia. Essi includono vomito, pallore, debolezza, mancanza di appetito, letargia o respiro più veloce.

 

 

I gatti sono più sensibili dei cani a questo cibo tossico e, anche se di solito non sono attratti da cipolle e aglio, è importante fare attenzione ad offrire al tuo felino cibi cotti che includono questi due ingredienti e che possono non essere percepiti.

 

LATTE

I gatti amano il latte, è vero. Ma quando invecchiano, la lattasi presente nel loro corpo, ovvero l'enzima necessario per digerire il lattosio presente nel latte, diminuisce. Ecco perché bere latte da adulti può causare diarrea per intolleranza, dato che non può essere correttamente digerito.

 

AVOCADO

L'avocado è uno dei cibi vietati ai gatti. Infatti, per il tuo felino sono tossiche le foglie, il nocciolo e anche la polpa del frutto. Non si sa ancora quale sia la tossina responsabile, ma questo frutto può causare al gatto un accumulo di liquido nei polmoni e anche una pancreatite da eccesso di grasso.

 

I sintomi più comuni che il tuo felino può mostrare sono vomito e diarrea, letargia e respiro più veloce o affannoso. 

 

CIOCCOLATO E CAFFÈ

Il cioccolato contiene teobromina (un potente stimolatore del sistema cardiovascolare e nervoso centrale) e caffeina, che ovviamente si trova anche nel caffè. Entrambe le sostanze sono dannose per il tuo felino, poiché possono causare eccitazione, miagolii, tremori e tachicardia.

 

L'avvelenamento da questi cibi è raro perché di solito non vengono mangiati. Fortunatamente, i gatti non sono in grado di rilevare il sapore dolce e quindi non sono solitamente attratti dai prodotti contenenti cioccolato, anche se può succedere.

 

ALCOL

L'etanolo è un alcol comune che si trova nelle bevande alcoliche, ma anche nei solventi, nelle vernici, nei disinfettanti e persino nelle mele marce in cui ha fermentato lo zucchero.

 

La curiosità del tuo gatto può portarlo a leccare i resti di un bicchiere con una bevanda alcolica o a immergere la zampa in un liquido contenente alcol per poi leccarlo per pulirsi.

 

L'alcol viene rapidamente assorbito nel tratto digestivo e raggiunge il cervello, causando sintomi in meno di trenta minuti come mancanza di coordinazione, debolezza, vomito e diarrea. In casi gravi, può portare anche al coma.

 

Se pensi che il tuo gatto possa aver ingerito dell'alcol, portalo immediatamente dal veterinario.

COSA FARE SE IL TUO FELINO HA INGERITO UNO DEI CIBI VIETATI AI GATTI?

 

In questi casi, è importante mantenere la calma, ma agire rapidamente. Se pensi che il tuo felino abbia mangiato uno dei cibi vietati ai gatti, vai dal veterinario, digli cosa ha ingerito e più o meno in che quantità. Lui valuterà la situazione e ti darà un trattamento appropriato affinché l'animale stia bene il prima possibile e non abbia complicazioni.

 

Ora sai che sono molti i cibi vietati ai gatti e hai visto i più comuni. Il modo migliore per prendersi cura del tuo gatto è fornirgli un’alimentazione di qualità e adatta alla specie che include tutti i nutrienti di cui ha bisogno, come il cibo per gatti ADVANCE. In questo modo, non sarà necessario dargli altri integratori o cibo fatto in casa e sarà molto facile tenere lontano quegli ingredienti che possono essere dannosi per il tuo amico felino.

Se pensi che il tuo felino abbia mangiato un cibo vietato ai gatti, vai subito dal veterinario.

Scopri il cibo migliore per il tuo gatto

Inizia il test

Articoli che
potrebbero interessarti