Sintomi di un gatto raffreddato e come curarlo - ADVANCE

Sintomi di un gatto raffreddato e come curarlo

Un gatto raffreddato è un gatto con le vie aeree infiammate che presenta una varietà di sintomi, tra cui tosse, starnuti e naso o occhi che colano.

 

GATTO RAFFREDDATO: POSSIBILI CAUSE

 

Il tuo gatto potrebbe soffrire di un raffreddore causato da un virus che ha infettato il suo sistema respiratorio, come il Calicivirus e l'Herpesvirus, responsabili della cosiddetta influenza felina. Possono essere coinvolti anche altri batteri, che spesso causano infezioni secondarie che complicano il raffreddore del gatto.

 

Esistono anche una serie di fattori ambientali, allergici o sconosciuti che possono rendere più facile per il gatto prendere il raffreddore o peggiorare la malattia. Le cause ambientali includono fattori come la ventilazione dell'habitat, l'umidità, la temperatura o le sostanze irritanti per l'ambiente, mentre una delle cause allergiche più comuni è l'asma bronchiale.

 

Inoltre, un gatto raffreddato può infettare gli altri. Il contagio tra gatti avviene direttamente attraverso il contatto con altri felini infetti, sia che abbiano un raffreddore in quel momento, sia che siano portatori di virus o di batteri. La malattia si trasmette attraverso secrezioni nasali, lacrime o saliva, o indirettamente attraverso indumenti, ciotole o altri oggetti contaminati.

 

I gatti giovani, molto anziani, stressati o non vaccinati tendono ad avere il raffreddore più spesso e più intensamente, poiché il loro sistema immunitario è meno forte.

Un gatto con il raffreddore può infettare gli altri direttamente, per contatto o indirettamente, attraverso indumenti contaminati, ciotole o altri oggetti.

 

I SINTOMI DI UN GATTO RAFFREDDATO

 

I sintomi di un gatto raffreddato variano, fondamentalmente, a seconda di tre fattori: l'agente infettivo, lo stato immunitario del gatto e la presenza di altre malattie. Pertanto, non tutti i gatti con il raffreddore mostreranno gli stessi sintomi e la stessa intensità.

 

Generalmente, i segnali e i sintomi di un gatto raffreddato possono essere:

 

Di tipo respiratorio:

  • Starnuti persistenti.

  • Riniti e sinusiti: questi problemi della cavità nasale e dei seni nasali sono frequenti e causano secrezioni (rinorrea), che di solito escono da entrambe le narici e sembrano liquidi, simili all'acqua.

  • Congiuntivite: l'infiammazione degli occhi, accompagnata anche da secrezioni, può comparire in un gatto raffreddato.

  • Respirazione dalla bocca: se il tuo gatto ha il naso chiuso, noterai che respira dalla bocca.

  • Tosse.

Di tipo generalizzato:

  • Febbre da lieve a moderata.

  • Letargia e apatia.

  • Perdita di appetito, anoressia e perdita di peso.

Se il tuo gatto ha un raffreddore più grave o la situazione si è complicata, potrebbe avere anche questi sintomi:

  • Rumori respiratori come una tosse più profonda o un suono acuto durante la respirazione (respiro affannoso) o difficoltà a respirare, se soffre di bronchite o polmonite.

  • Secrezioni nasali dense, anche con presenza di sangue.

A seconda della causa della malattia, un gatto raffreddato può anche avere una febbre più alta e altri sintomi come ad esempio piaghe in bocca o negli occhi o gengivite.

 

COME CURARE UN GATTO RAFFREDDATO

 

Se il tuo gatto ha il raffreddore, la prima cosa da fare è andare dal veterinario che troverà la causa del problema e prescriverà un trattamento efficace per il tuo felino. Questo allevierà i sintomi prima di tutto e, cosa ancora più importante, arriverà alla radice del problema.

 

In generale, per curare un gatto raffreddato consigliamo quanto segue:

  • Mantieni il tuo gatto domestico in ottima salute. Soddisfare i suoi bisogni fisici e mentali contribuisce allo sviluppo di un forte sistema immunitario. Per fare questo, ti consigliamo di offrirgli un'alimentazione adeguata alle sue esigenze nutrizionali, di arricchire il più possibile il suo ambiente e di trattarlo correttamente, rispettando il suo modo di comunicare e la routine della sua specie.

  • Fa un buon controllo igienico e sanitario per evitare che le infezioni possano diffondersi nell'ambiente, soprattutto nelle zone dove ci sono altri gatti. Ricorda che i gatti sani devono essere allontanati da quelli che presentano sintomi. Si consiglia di utilizzare ciotole e lettiere separate e di disinfettare frequentemente. Si dovrebbe anche lavare e disinfettare i vestiti e lavarsi le mani dopo aver toccato un gatto con il raffreddore.

  • Infine, è essenziale che le linee guida per le vaccinazioni siano corrette e aggiornate. I vaccini stimolano il sistema immunitario del gatto e lo aiutano a combattere le infezioni per prevenire i sintomi.

Se sospetti che il tuo gatto abbia il raffreddore, non esitare a contattare il veterinario per evitare che si sviluppi qualche complicazione. I raffreddori nei gatti non devono essere per forza gravi, ma se non li si cura adeguatamente possono portare a malattie importanti, anche croniche. Ricorda di non curare il tuo gatto da solo e di non dargli farmaci che non sono approvati per l'uso nei gatti, in quanto possono causare seri problemi.

Scopri il cibo migliore per il tuo gatto

Inizia il test

Articoli che
potrebbero interessarti