60 significati per 60 miagolii diversi


60 significati per 60 miagolii diversi

I gatti, come il resto degli animali e gli esseri umani, comunicano con altri esemplari della loro specie e anche con altri animali in molti modi diversi. Pertanto, l'espressione e il linguaggio del corpo forniscono molte informazioni sullo stato d'animo e il rapporto con altri esseri. Le vocalizzazioni sono un'altra forma di comunicazione, e all'interno di queste, insieme alle fusa e ai borbottii, è importante il miagolio.

In base alla durata, all'intonazione e all'intensità, esiste un'infinità di sfumature nel miagolio del gatto. Di fatto, secondo gli esperti, ogni gatto può emettere più di 60 miagoli diversi per comunicare con quelli della loro specie, ognuno di essi con un significato concreto. Quindi, con un miagolio un gatto può trasmettere informazioni molto diverse agli esseri umani: salutare, informarci che ha fame, che desidera attenzione o che è scontento per qualche motivo.

Il miagolio varia a seconda dello stato d'animo, delle circostanze, del temperamento del gatto e anche in base al fatto che il miagolio sia rivolto a un altro gatto, a un animale diverso o al suo padrone. Abbiamo un miagolio breve e a mala pena udibile, ma insistente, che serve al gatto per richiamare l'attenzione su qualcosa di cui ha bisogno, ad esempio cibo o che gli aprano la porta. Il miagolio di saluto, che in genere è delicato. Un tipo di miagolio a parte è quello tipico del calore, caratterizzato dal fatto di essere costante, prolungato e un po' strozzato.

All'apparenza, i gatti rispondono agli stimoli vocali e di fatto sono molto sensibili ai suoni, motivo per il quale sono capaci, come noi, di captare il nostro stato d'animo dal nostro tono, volume e intensità di voce, anche se non capiscono il nostro linguaggio. In questo modo, si può arrivare ad avere vere e proprie conversazioni con un gatto, dal momento che quanto più gli parliamo, più ci "risponderà". In questo senso ci sono più razze "chiacchierone" rispetto ad altre, ad esempio la siamese.

Insieme al miagolio, e a volte mischiato con lo stesso, il gatto ha altre forme di comunicazione mediante il suono. Quindi, con un gorgoglio ci salutano amichevolmente e rispondono alle nostre chiamate. Le fusa, d'altro canto, indicano soddisfazione, benessere e affetto, anche se lo scontento e il fastidio sono allo stesso modo accompagnati da occhi socchiusi, sopratutto in caso di malattia. Infine, il borbottio è un suono mediante il quale il gatto esprime scontento e ci avvisa di una possibile aggressività.

Ora quindi, oltre a rispondere semplicemente “miao, miao”, possiamo arrivare a capire che cos'è che vogliono e se il miagolio è diretto a noi o a un altro animale.