All'acqua, gatti!


All'acqua, gatti!

Spesso si sente dire che i gatti sono tra gli animali più puliti della terra. Avrete potuto costatarlo con i vostri occhi: il vostro gatto passa la giornata a leccarsi e lisciarsi con la sua ruvida lingua. E non finisce qui. In realtà, fin da piccoli, le madri si fanno carico di tenerli puliti e, da grandi, possono anche arrivare a pulirsi tra di loro.

Non c'è dubbio che il gatto sia un animale esigente con la propria igiene e anche voi potete contribuire in questo senso. Fategli fare un bagno di tanto in tanto senza timore per la sua supposta fobia per l'acqua. Perché, in realtà, anche se questa credenza non è del tutto falsa, non tutti i gatti hanno la fobia dell'acqua –alcune razze isolane, come il Bobtail giapponese o il Turco Van, sono più che abituate all'acqua– e tutti possono abituarsi all'acqua fin da piccoli.

Esistono molte ragioni per cui fare il bagno al vostro gatto può essere utile: fategli il bagno per pulirlo dopo una delle sue fughe all'aperto, bagno per aiutarlo ad eliminare parassiti esterni come pulci o zecche, quando qualche trattamento dermatologico lo richiede, oppure quando per qualche problema passeggero il vostro gatto ha bisogno di aiuto per pulirsi o semplicemente perché gli piace.

Fatelo per uno qualsiasi di questi motivi tenendo conto di alcune indicazioni. Usate uno shampoo speciale per gatti, dal momento che alcuni di questi possono risultare tossici per i felini; fatelo su una superficie che non sia scivolosa; lavatelo con acqua tiepida; non puntate direttamente il getto d'acqua sul viso o le orecchie; preparate un asciugamano e utilizzate anche l'asciugacapelli se necessario; abituatelo al rumore dell'acqua o dell'asciugacapelli prima di utilizzarli dal momento che potrebbero spaventarsi.

Tenendo conto di tutte queste indicazioni, non dubitate che a partire da adesso il bagno sarà un momento in più di divertimento per il vostro gatto. ¡All'acqua, gatti!