Diritti degli animali


Diritti degli animali

Articolo 1º 

a) Ogni animale da compagnia, come essere senziente, ha diritto a una vita dignitosa e ad essere rispettato. Ogni proprietario di animale da compagnia, come persona amante degli animali e responsabile della sua cura, ha diritto a essere rispettato dalla società in generale. 

b) I diritti degli animali da compagnia e dei loro proprietari devono essere difesi dalla legge, così come i diritti dell'uomo. 

c) Gli animali da compagnia hanno diritto a un luogo degno nella società. 

 

Articolo 2º

a) Gli animali da compagnia non possono sopravvivere senza aiuto e quindi hanno bisogno della protezione da parte dell'uomo. 

b) Nessun animale da compagnia sarà sottomesso a maltrattamenti né ad atti crudeli. 

c) L'abbandono di un animale da compagnia è un atto crudele e umiliante. 

d) Le scene violente nelle quali ci sono vittime animali devono essere proibite al cinema, in televisione e nella stampa, non essendo il loro obiettivo denunciare gli attentati contro i diritti umani.

 

Articolo 3º

Gli animali da compagnia sono esseri viventi e come tali, hanno necessità fisiche ed emotive concrete. I proprietari devono garantire di poterle soddisfare durante tutta la vita dell'animale. Gli animali da compagnia: 

a) Hanno diritto a una buona alimentazione. 

b) Hanno diritto a cure veterinarie. 

c) Sono animali socevoli e hanno bisogno di vivere in compagnia, oltre che dare e ricevere affetto dai proprietari e dalla società in generale. 

d) Hanno diritto a crescere al ritmo e nelle condizioni di vita e libertà proprie della loro specie. Il proprietario dovrà garantire uno spazio adeguato e sufficiente destinato a loro all'interno della casa e proteggerli dalle avversità. 

e) Il cane ha bisogno di uscire ogni giorno in strada come minimo tre volte e per non meno di 30 minuti, per i suoi bisogni e per l'esercizio fisico, per respirare aria fresca e relazionarsi con altri cani e persone di ogni tipo. 

f) Hanno bisogno di muoversi e fare esercizio in base alle caratteristiche proprie di ogni razza. Le città devono riservare spazi adeguati dedicati ai cani e ai loro proprietari. 

g) Hanno bisogno di giocare. I proprietari devono riservare ogni giorno del tempo da dedicare al gioco con il loro animale da compagnia. 

h) Ne hanno diritto e possono imparare durante tutta la loro vita. 

i) Hanno diritto a essere accettati e integrati nella società, sia da parte di altri proprietari che da quelli che non lo sono. 

j) Le città devono consentire ai cani e ai loro proprietari di viaggiare sui mezzi pubblici in base alle leggi sulla libertà di circolazione sancite dalla costituzione di ogni singolo paese. 

 

Articolo 4º

I cani da lavoro hanno diritto a un limite ragionevole di tempo e intensità di lavoro, a un'alimentazione soddisfacente e al riposo. 

 

Articolo 5º 

a) L'animale da compagnia ha diritto a che la durata della sua vita sia in linea con la sua naturale longevità. 

b) Se, per motivi di salute, è necessaria l'eutanasia di un animale da compagnia, dovrà essere effettuata da un veterinario dopo aver sedato l'animale ed essere istantanea, indolore e non generare angoscia. 

c) Ogni atto che implichi la morte non necessaria dell'animale da compagnia è un biocidio, vale a dire un crimine contro la vita.