Educare il gatto è possibile


Educare il gatto è possibile

Al momento, il metodo migliore per addestrare un gatto è quello conosciuto come “rinforzo positivo”. Questa tecnica consiste nel riuscire a far associare all'animale un comportamento o un'azione a un premio fino a quando questo non lo effettuerà ogni volta con più naturalezza e frequenza. Può sembrare difficile, ma richiede solo un poco di pazienza e un addestramento regolare e prolungato.

Inizialmente, dovrete dare al vostro gatto il bocconcino o il premio ogni volta che compie l'azione desiderata, fino a quando non comprenderà che se realizza questa azione riceverà una ricompensa. Una volta che ci sarete riusciti, potrete dargli il bocconcino solo alcune volte, mentre altre volte potrete semplicemente accarezzarli.

È importante sottolineare che, anche se non importa quale frase utilizzare per indicare al gatto di realizzare una determinata azione, tale frase dovrà essere sempre la stessa. Solo in questo modo l'animale assocerà questo suono al comportamento desiderato.

Vi consigliamo inoltre di iniziare ad addestrare il vostro gatto prima possibile. La cosa migliore è educarlo da cucciolo; in questo modo imparerà più velocemente e le conoscenze acquisite diverranno parte integrante della sua personalità.

Ricordate infine che per dissuadere il vostro gatto da azioni che danno fastidio (salire sul tavolo, rompere piante, stracciare tende, ecc.), la cosa migliore è insegnare e premiare il comportamento desiderato usando allo stesso tempo stimoli che risultino sgradevoli, al fine di evitare condotte indesiderate. Non utilizzate nulla che possa fare male fisicamente o che provochi una forte reazione di paura, ma solo qualcosa che risulti fastidioso o da evitare, come un rumore o uno spruzzo d'acqua.