Il benessere dei gatti è la loro salute


Il benessere dei gatti è la loro salute

Quali sono le condizioni di benessere per un gatto? È semplice: deve essere ben nutrito, non avvertire malesseri causati da un habitat inadeguato, deve sentirsi libero di esprimere gli istinti naturali della sua specie e non deve provare alcun tipo di paura o stress. Il vostro animale desidera anche la sua dose giornaliera di coccole e carezze e, naturalmente, una sessione di giochi per mettere alla prova le sue abilità! Non dubitate, ama essere il centro della vostra attenzione anche se rivendica la sua privacy cercando momenti di solitudine.

Il vostro gatto ha bisogno di uno spazio proprio, un luogo nel quale si possa ritirare. L'ideale è una coperta o un materassino in un luogo tranquillo della casa, che sia ben pulito e ben ventilato. Un poco alla volta cerca i suoi luoghi, i suoi nascondigli nei quali rifugiarsi quando desidera isolarsi dal “rumore del mondo”.

Apprezzerà di poter avere un piccolo spazio a sua disposizione dove trovare la sua lettiera di sabbia. È importante che questo spazio non coincida con quello dove sono sistemate le ciotole di cibo e acqua. I gatti sono esigenti sotto questo aspetto.

Nella sua ciotola non deve mai mancare il cibo. Un gatto può arrivare a fare 16 piccoli pasti tra il giorno e la notte. Questo in genere non presuppone nessun inconveniente dal momento che in genere sanno autoregolarsi abbastanza bene. Tuttavia, per una maggiore tranquillità, è opportuno consultare il veterinario e anche le indicazioni del produttore dell'alimento che sono sempre indicate sul barattolo. Anche l'acqua fresca è fondamentale. Ricordate che è un nutriente fondamentale per la sua vita. Il suo organismo, come il vostro, è composto sopratutto di acqua. Controllate che non vi siano peli galleggianti nella ciotola dell'acqua. Molte volte danno fastidio e potrebbero non bere fin quando non viene cambiata.

Per evitare il sovrappeso, dato che il gatto domestico fa poco movimento, giocate con lui ogni giorno per almeno 15 minuti. Lo apprezzerà e vi ricambierà con salti e piroette. Questi giochi creeranno un forte legame giorno dopo giorno. Di fatto, saprà provocarvi con molta perizia per farvi cedere.

La spazzolatura del suo delicato mantello dipenderà dalla lunghezza, ma è necessario per eliminare con regolarità il pelo morto. Il modo migliore per farlo è, senza dubbio, una buona spazzola. I nodi nel pelo e in genere la mancanza di cura del suo mantello possono provocare futuri problemi di salute. Per fare in modo che il gatto si lasci spazzolare, bisogna abituarlo fin da piccolo. Se utilizzate una spazzola cardatrice, spazzolate sempre seguendo il senso del pelo e alzatela fino alla fine del movimento per non lasciare le punte nella pelle. Iniziate prima dalla testa, passando per il collo, il dorso, le zampe e infine la coda. Se il vostro gatto ha il pelo lungo, utilizzate anche un pettine. Vi servirà per individuare nodi piccoli.

Quando si pulisce, sopratutto nel periodo della muta, può arrivare a ingerire una grossa quantità di pelo. Nello stomaco finiscono per formarsi palle di pelo che sono fastidiose e frequenti nei gatti a pelo lungo. Deve espellerle. Potete somministrargli sciroppo di malto, che favorirà l'eliminazione, grazie all'alto contenuto di fibra. Esiste anche un tipo d'erba che si vende dal fioraio e che ingerirà quando avrà bisogno di purgarsi. Grazie al loro istinto la riconosceranno e ne apprezzeranno tutti i benefici.

Per mantenere le unghie forti e riuscire a marcare il territorio avrà bisogno di un graffiatoio o di qualche elemento, verticale o orizzontale, su cui potrà grattare. Premiatelo quando lo utilizza in modo che sappia che è un comportamento che vi piace. La vostra opinione non gli sarà mai indifferente anche se a volte sembra voglia dare questa impressione. ¡Attenzione ai suoi denti! Arriva ad avere 30 denti una volta diventato adulto. La mancata pulizia dei denti provoca la comparsa del tartaro alla base dei denti e l'infiammazione delle gengive. Può anche soffrire di carie. Come vedete, la sua igiene dentale non è molto diversa da quella che anche voi dovete mantenere. Solo che il vostro micio ha bisogno che siate voi a passargli spazzolino e dentifricio.

Dedicate del tempo a queste operazioni tutti i giorni. È molto diffusa l'idea che un gatto non ha bisogno di attenzione, non ha bisogno mai di nessuno, che praticamente si cura da solo… nulla di più lontano dalla realtà. Ci sono gatti più o meno affettuosi, ma il gatto domestico impara a condividere il territorio e a valutare i benefici della vita sociale. E stima, apprezza e cerca l'affetto e le carezze. Di fatto, in alcuni casi i gatti non sopportano di stare troppo tempo da soli. Controllate che non ci siano elementi in casa pericolosi per la sua salute e il suo benessere, come prodotti con cui può intossicarsi o piante tossiche. La poinsezia o l'ortensia sono piante che, ad esempio, possono causare irritazione gastrointestinale, insufficienza cardiaca, problemi respiratori, oltre che vomito, convulsioni o salivazione eccessiva, se ingerita. Consultate il vostro veterinario per sapere quali pianti da appartamento sono innocue per il tuo animale domestico.

Una volta che avete tutti questi elementi sotto controllo, siete certi che il vostro gatto si trova in un ambiente sicuro che contribuisce al suo benessere. È sempre opportuno prendere tutti gli accorgimenti affinché possa godersi appieno la casa. ¡Auguri!