Il miglior benvenuto al gatto


Il miglior benvenuto al gatto

Prima di accogliere un gatto, bisogna aver preparato uno spazio per fare in modo che abbia un luogo nel quale sentirsi comodo, riposare con tranquillità e potersi rotolare. Avrà inoltre bisogno di tempo per adattarsi.

Tuttavia, potrebbe aver bisogno di qualche giorno per abituarsi. Non c'è da preoccuparsi se il gatto si mostra disorientato, nervoso e spaventato, la cosa giusta da fare è lasciarlo totalmente libero. Non bisogna farlo innervosire. Avrà bisogno di molta attenzione, cure e tempo, in modo che tutti i membri della famiglia imparino ad amarlo e considerarlo come uno di casa.

All'inizio, il gattino non avrà bisogno di tutta la casa, tuttavia, a mano a mano che prenderà fiducia comincerà a esplorarla. Se è un gatto molto piccolo, è probabile che ci metta tempo a lasciare il suo piccolo spazio o la stanza nella quale si trova la sua lettiera.

Un elemento essenziale nella vita del gatto è l'alimentazione. Fin dall'inizio bisognerà dargli un alimento secco senza mischiarlo con altri, dal momento che questo copre tutte le sue necessità alimentari. Nel caso di un cucciolo, esiste una crocchetta adatta ai suoi piccoli denti e alle sue necessità nutrizionali. Anche tra i quattro e i dodici mesi esiste un alimento specifico e, a partire dall'anno, mangeranno cibo da adulti.

Sono molti gli strumenti di cui avrà bisogno un gatto durante la sua vita, che potranno permettergli di vivere più di 15 anni, e dal primo giorno dovrà avere tutto a sua disposizione. Per lui dovremo comprare: una lettiera, sabbia, una scodella per il cibo, due abbeveratoi, bocconcini, giochi, spazzole, pettini, un tiragraffi, un letto e un trasportino, tra le altre cose.

Un'altra cosa che possiamo fare per rendere l'ingresso del gatto più piacevole è quello di usare i suoi feromoni, le sostanze che usa il gatto per marcare i suoi oggetti e il suo territorio. Prenderemo un panno o un pezzo di tela con il quale strofineremo le guance, la zona perineale e i cuscinetti plantari delle zampe del gatto, e con questo panno strofineremo le scodelle del cibo, la lettiera, il trasportino, eccetera. In questo modo, quando arriverà a casa riconoscerà il suo odore nei diversi oggetti, si sentirà tranquillo e si adatterà alla sua nuova casa più rapidamente.

Dal momento che il gatto è un animale molto curioso e desideroso di esplorare, bisogna evitare che possa subire intossicazioni di prodotti nocivi che per dimenticanza si potrebbero trovare alla sua portata ed evitare il rischio di bruciature da stufe, olio bollente, forno o vetroceramica. Evitate i traumi dovuti alle cadute che si producono a causa della sua tendenza a camminare in altezza. Allo stesso modo, bisogna vigilare sulla possibile ingestione di corpi estranei e di piccole dimensioni. Nel caso in cui venga percepito un comportamento insolito, è consigliabile portarlo dal veterinario.