Medicine e gatti: una missione possibile


Medicine e gatti: una missione possibile

Nonostante la loro fama di ribelli, i gatti, se ben educati e se hanno fiducia nel loro padrone, sono per lo più animali docili con i quali non è difficile trattare. Per questo, dargli le medicine non sarà troppo problematico. Inoltre, le compresse che si producono attualmente sono sempre più piccole e facili da somministrare. Ciò non toglie che a volte le rifiutino ed è allora che dobbiamo usare trucchi e strategie per riuscire a somministrargliele. Nel caso in cui non riuscissimo a dar loro la medicina, non resterà altro che recarsi dal veterinario per la somministrazione tramite iniezione.

La forma più semplice per somministrare un farmaco a un gatto è in forma liquida, quindi opteremo per questo formato. In caso contrario, e sempre che il gatto lo accetti, possiamo schiacciare le pastiglie o versare il contenuto delle capsule per mischiare la polvere con un poco d'acqua. In qualsiasi caso, in primo luogo possiamo provare a mettere direttamente in bocca la pasticca o la capsula, perché è probabile che l'accetti senza troppi problemi.

Nel caso in cui il nostro gatto si innervosisca o rifiuti la medicina agitandosi, è il caso di immobilizzarlo avvolgendolo in un asciugamano per evitare che si rigiri e ci graffi e per poterlo stringere meglio. Lo chiameremo affettuosamente per accarezzarlo o massaggiarlo per un po' in modo che non veda arrivare ciò che si aspetta, e lo avvolgeremo delicatamente con un asciugamano, fatta eccezione per la testa, che lasceremo fuori per potergli dare la medicina.

Durante tutto il processo di somministrazione della medicina, bisogna mantenere la calma e agire con serenità, in primo luogo per tranquillizzare il nostro gatto e in secondo luogo per non sbagliarci, affrettarci o fargli male. Una volta che ha ingerito la medicina, continueremo ad accarezzarlo per un po' per aver superato questa difficoltà. Possiamo anche dargli un bocconcino, il che faciliterà future somministrazioni.

Un'altra possibilità è fornirgli la medicina mischiata con il cibo, preferibilmente uno particolarmente gradito o con qualcuno dei suoi bocconcini preferiti. È meglio dargli prima una porzione senza medicina, in modo che non sospetti nulla. Allo stesso modo, non conviene mischiare troppo cibo al farmaco, dal momento che se non finirà la razione non riuscirà neanche a ingerire la dose completa di medicina.

Come vedete, non è tanto complicato dare farmaci ai nostri gatti, dal momento che ci sono tecniche e trucchi affinché il processo sia il meno traumatico possibile, sia per loro che per noi.