Perché ci sono associazioni dedite alla difesa dei levrieri?


Perché ci sono associazioni dedite alla difesa dei levrieri?

Storia

I levrieri non sono come gli altri cani. Tutto nella loro struttura fisica fa pensare alla rapidità e all'agilità: un corpo slanciato ed elegante, un collo ampio e forte, petto largo, muscolatura potente e una testa allungata e stretta. Il loro senso della vista è più acuto rispetto alle altre razze e quando si muovono la differenza con gli altri cani diventa ancora più evidente: i loro passi sono leggeri e quando corrono raggiungono in pochi secondi i 65 chilometri all'ora; nessun cane riesce a fare di meglio. Un corpo adatto per raggiungere una tale velocità è giustificato dall'obiettivo per il quale sono stati selezionati i levrieri: cacciare le prede di corsa, inseguendole attraverso l'uso della vista. Alla funzione iniziale della razza è stato aggiunto, in epoche più recenti, l'utilizzo dei levrieri per le corse: durante gli anni ’20 diventarono di moda le prime corse di levrieri e oggi tali attività alimentano curiosità e passioni oltre che le scommesse in molti paesi, come Stati Uniti, Inghilterra, Irlanda, Australia e Nuova Zelanda. Per questo sport si utilizzano i levrieri inglesi o Greyhound, che sono quelli più veloci.
 

Corsa

In una corsa, gareggiano in circuito fino a otto levrieri inseguendo una lepre meccanica: vince il primo che arriva. I cani si allenano per quasi due anni prima di iniziare a gareggiare e normalmente la loro carriera sportiva finisce intorno ai 3 anni e mezzo. In casi straordinari un levriero può competere fino a 5 o 6 anni. Anni fa, quando terminava la loro carriera, per l'età, per una lesione fisica o per non aver vinto…terminava anche la loro vita! L'abitudine di praticare l'eutanasia ai cani sani che semplicemente smettono di “produrre denaro” ha fatto nascere polemiche in tutto il mondo e in molti paesi si sono create associazioni in difesa dei levrieri. Queste associazioni hanno lo scopo di evitare il maltrattamento degli animali, sensibilizzare il pubblico e promuovere l'adozione di levrieri che non sono più adatti alle corse. Nonostante tutto questo, a migliaia di levrieri viene praticata ogni anno l'eutanasia. Oltre a ciò che succede alla fine della loro carriera, i levrieri hanno suscitato attenzione per le loro condizioni di vita e benessere nel momento in cui entrano a far parte del mondo delle competizioni. In varie occasioni sono stati denunciati casi di negligenza e abuso, inclusa la somministrazione di farmaci per migliorarne le prestazioni sportive.

I levrieri utilizzati per la caccia spesso hanno un destino simile a quello dei levrieri da competizione e si calcola che in Spagna decine di migliaia di esemplari vengono abbandonati o soppressi quando si conclude il periodo della caccia o quando qualche infortunio impedisce loro di correre dietro a una preda. Extremadura e Castilla-La Mancha sono le comunità autonome dove la fine della stagione di caccia ha più peso sull'abbandono dei cani e sono anche le comunità in cui il levriero, sopratutto il levriero spagnolo, si utilizza molto per cacciare.

 

Animale domestico

I levrieri hanno le caratteristiche per essere gli animali domestici ideali per molti proprietari. Si tratta di cani dal temperamento tranquillo, che non tendono a mostrarsi aggressivi verso le persone e gli altri cani. Tuttavia, si eccitano molto durante le gare e possono mostrare una forte tendenza a inseguire gatti e altri animali di piccole dimensioni. Inoltre, in alcuni casi, possono mostrare problemi di paura, che possono essere il risultato di una socializzazione inadeguata o di esperienze traumatiche. In genere sono animali sani: sono poche le malattie ereditarie della razza. Anche se alcuni levrieri possono avere lesioni croniche derivate dal loro precedente utilizzo, spesso queste lesioni non rappresentano un problema per la loro vita come cane da compagnia.

 

Adozione

Negli ultimi anni, le gare tra levrieri stanno diventando meno diffuse e questo “business” sta per essere rimpiazzato da sistemi di scommesse più lucrativi, ma in Spagna il levriero continua ad essere molto usato per la caccia e in alcuni casi si producono abusi in questo ambito. Per questo motivo, ogni anno molti levrieri sono pronti per essere sistemati in famiglie disposte ad amarli e a prendersi cura di loro.
Se siete interessati all'adozione di un levriero anziano o abbandonato, mettetevi in contatto con una delle associazioni incaricate di trovare un nuovo tetto e una nuova vita a questi cani.