Su

Lewis (6 anni) & Anabel

Non puoi lasciare il tuo gatto sterilizzato tutto il giorno a poltrire senza fare nulla.

A volte mi capitano delle giornate orribili al lavoro e quando torno a casa trovo lui che sembra volermi dire: "E allora, ci rilassiamo insieme?"

SU
Open Gallery
  • Da dove arriva Lewis?

    L’ho adottato un giorno d’estate, presso una piccola associazione per la tutela degli animali di Barcellona. Mi ha incantato dal primo momento che l’ho visto, perché era l’unico ad avere una macchietta nera sul naso, che ha ancora, e aveva gli occhi dal taglio egiziano così comunicativi. È venuto a casa con me e stiamo insieme da 6 anni.

  • Com’era la sua personalità appena adottato?

    Aveva uno sguardo molto espressivo. Molto sveglio, tranquillo, si potrebbe dire quasi sentimentale. Sì, è un gatto particolarmente sentimentale. Sin da piccolo è ben educato e obbediente, non graffia le cose. Se gli dico di sedersi, si siede!

  • A che età lo hai fatto sterilizzare?

    Lo abbiamo fatto sterilizzare a 5 mesi.

  • Perché hai deciso di fare questo passo?

    Abbiamo deciso di farlo sterilizzare perché ce lo hanno raccomandato. E perché avevamo avuto un altro gatto sterilizzato e tutto era andato per il meglio. E poi semplicemente perché si stressano molto, miagolano, marcano il territorio... Per la convivenza è un bene, sia per loro che per noi. Se il gatto non esce di casa è la scelta migliore. Non abbiamo mai avuto dubbi al riguardo.

  • Come avete affrontato l’intervento e i giorni successivi?

    L’intervento è andato molto bene. Il giorno dopo ha avuto bisogno di molte più coccole rispetto al normale, ma si è ripreso immediatamente, e senza problemi.

  • Hai osservato qualche cambiamento nel comportamento di Lewis dopo la sterilizzazione?

    Era molto piccolo e in realtà non abbiamo notato particolari cambiamenti, Lewis è sempre stato un gatto molto tranquillo e affettuoso, oltre che un curiosone. Forse dopo la sterilizzazione è diventato un poco più tranquillo.

  • I gatti tendono a prendere peso dopo la sterilizzazione, credi sia stato così per Lewis?

    Quando lo abbiamo fatto operare, Lewis è ingrassato un pochino, è vero. Ma ce ne siamo subito accorti e ci siamo impegnati a controllare la sua alimentazione e a giocare un po’ di più con lui, facendo attenzione a mantenere il suo ritmo di vita più attivo.

  • Dopo l’intervento, avete deciso di dargli degli alimenti specifici per gatti sterilizzati?

    Sì, siamo passati a un’alimentazione specifica per gatti sterilizzati, perché sapevamo che i gatti nel suo stato hanno bisogno di un controllo maggiore del cibo per tenere sotto controllo il peso.

  • Come ha reagito quando gli avete sostituito l’alimentazione? Gli è piaciuta?

    Ha reagito molto bene, non abbiamo notato differenze.

  • Qual è il suo piatto preferito?

    Gli piace di più il pollo. Abbiamo provato diversi cibi e, proprio come te e me, anche loro hanno le loro preferenze. Il pollo lo finisce subito.

  • Controlli la quantità di cibo che gli dai? Come?

    Sì, all’inizio la pesavo per dargli la quantità raccomandata in base al suo peso, ma dopo tanti anni ho imparato a dosarla con il pugno. Gliene diamo un po’ la mattina e un altro po’ la sera.

  • Che cambiamenti hai notato in Lewis dopo avergli dato un alimento specifico per gatti sterilizzati?

    Il suo peso è decisamente sotto controllo, lo vedo in forma, più gatto.

  • Come riesci a tenerlo attivo?

    Lewis è un po’ pigro quando si tratta di giocare, preferisce le coccole e gli abbracci. Ma se lo cerchi e lo provochi un po’, allora reagisce e può continuare a giocare per moltissimo tempo. Per noi è molto importante che si mantenga in forma e per questo lo motiviamo a stare attivo, un gatto che passa la giornata sdraiato è un gatto triste.

  • Come giocate? Ha dei giochi preferiti?

    Il suo giocattolo preferito è una scimmia di peluche “orribile” che ci hanno regalato in un ristorante (risate). Gli abbiamo comprato i giocattoli più costosi, ma sembra che preferisca giocare con il suo peluche o con qualsiasi filo o piuma che trova in giro. I gatti sono così!

  • Quanto tempo dedichi a giocare con lui?

    Gioco con lui tutti i giorni e so che mi è riconoscente. Così si muove di più, fa più cose e lo vedo più radioso e felice. Bisogna tenerlo sempre in attività. Se hai un gatto, non ha senso lasciarlo tutto il giorno a poltrire.

  • Credi che giocare con lui tutti i giorni lo renda felice?

    Trascorrere del tempo insieme ci ha aiutato a conoscerci meglio, è molto felice quando gioco con lui, senza ombra di dubbio. E anch’io mi diverto da matti, è una cosa nostra, che ci unisce tantissimo e mi piace vedere come si emoziona, come gli si dilatano le pupille... fa sempre delle cose nuove e non smette mai di sorprenderti. Inoltre, lo trovo perfetto per rilassarmi. A volte mi capitano delle giornate orribili al lavoro e quando torno a casa trovo lui quasi a dire: “E allora, ci rilassiamo insieme?”

Bisogna sapere...

  1. Controllare la quantità di cibo che diamo al nostro gatto sterilizzato è necessario per controllare il suo peso.
  2. L’età più comune per eseguire la sterilizzazione è tra i 5 e i 6 mesi di vita.
  3. In questa nuova fase, l’appetito del nostro gatto sterilizzato può aumentare e renderlo più ghiotto.
Contattaci
800 089 864