Su

La maggior parte dei gatti odia la doccia.

CuidadosBano.jpg

Tutti vogliamo che il nostro gatto abbia un pelo pulito e brillante. Sebbene a volte possa accadere che il nostro gattino abbia bisogno di un bagno, la maggior parte dei gatti si tiene pulita e non ha bisogno di fare il bagno affinché la pelle e il pelo brillino, dato che sono sufficienti le loro sessioni di pulizia e spazzolatura quotidiane.

Tuttavia, se vedi che il tuo gatto ha bisogno di aiuto con la sua pulizia, qui di seguito troverai alcuni consigli che ti aiuteranno a fare in modo che il momento del bagno non diventi una “missione impossibile”.

Se il nostro gatto ha solo uno o due mesi, sarà molto più incline ad imparare. Abituarlo a fare il bagno a questa età è sempre più facile rispetto a quando è adulto. Tuttavia, in entrambi i casi è necessario farlo in modo graduale.

Se il nostro gatto è già adulto, dovremo procedere in modo graduale e motivarlo con molti premi. Per prima cosa, gli insegneremo a restare tranquillo nel luogo in cui gli facciamo il bagno e poi a restare rilassato mentre muoviamo l'erogatore dell'acqua. Una volta superato questo ostacolo, possiamo bagnargli le zampe e, con pazienza, bagnare tutto il corpo, a patto che abbia superato la fase precedente.

Sia per chi ha paura dell’acqua sia per gli esperti nuotatori, questi quattro punti sono importanti:

- L’acqua deve essere tiepida e quasi senza pressione.
- Si deve utilizzare uno shampoo apposito per gatti.
- Il luogo in cui fare il bagno deve essere comodo e non scivoloso.
- È meglio sciacquare due volte in modo da eliminare tutto il sapone.

Di seguito troverete i consigli che avete condiviso con noi su Facebook con l’hashtag #CureBagno.
 

Contattaci
800 089 864