Su

Perché il nostro gatto sia sano bisogna curarne l'alimentazione e dargli la dose adeguata.

horizontal.jpg

Per curare l'alimentazione del nostro gatto dobbiamo tenere conto di due aspetti: la quantità e le regole di somministrazione, anche se sarà inevitabile dargli qualche premio quando ci guarda con quegli occhietti dolci a cui non sappiamo resistere.

Di quanto cibo ha bisogno?
Per sapere che quantità di cibo dobbiamo dare al nostro gatto, la prima cosa è conoscere il suo peso; quindi, possiamo consultare la tabella della “dose giornaliera consigliata” che troviamo sulla confezione del cibo.

In questa tabella è indicata la quantità di cibo di cui il nostro gatto ha bisogno. Ad esempio, tra 25 e 50 grammi o tra 50 e 70 grammi di prodotto. Questo margine tra le quantità serve per poterci adattare alle sue caratteristiche, al suo stile di vita e al suo livello di attività. Ad esempio, se il nostro gatto ha accesso all'esterno e fa freddo, può aver bisogno di più cibo. Oppure, se è in sovrappeso, dovremmo ridurre la quantità.

Quante volte al giorno?
I gatti, in natura, mangiamo piccole quantità di cibo circa 9-12 volte al giorno e anche se alcuni possono adattarsi alla nostra routine e alimentarsi due volte al giorno, altri non ci riescono.

In questo caso, possiamo lasciare il cibo secco nella ciotola a disposizione del nostro gatto tutto il giorno e ci penserà lui a suddividere i pasti. Oppure possiamo suddividere noi la quantità giornaliera in 2-4 dosi e dargliele nel corso della giornata.

Di seguito vi mostriamo i consigli che avete condiviso con noi attraverso #CureCibo.
 

Potrebbero interessarti anche

Contattaci
800 089 864