Cane raffreddore, come comportarsi in questa situazione? | Vets & Clinics

Lo spazio di riferimento dei veterinari #SiamoVets

Cane raffreddore, come comportarsi in questa situazione?

Il raffreddore è una malattia abbastanza comune, specialmente nei mesi invernali e autunnali. 

Medicina e cura

Si tratta di una condizione generalmente lieve, con un decorso autolimitato. È un processo infettivo delle vie respiratorie superiori. Diversi virus sono coinvolti nell'eziologia del raffreddore. La maggior parte dei raffreddori sono dovuti al virus della parainfluenza, che è estremamente contagioso. In misura minore, si osservano casi di raffreddore causati da adenovirus di tipo 2.

Nucleotidi, immunoglobuline e prebiotici: vuoi sapere come  influenzano il sistema immunitario del cucciolo?  Scarica questa guida gratis!

Sintomi principali

Alcuni sintomi del raffreddore possono essere confusi con il cimurro, malattia estremamente contagiosa causata da un Morbillivirus della famiglia Paramyxoviridae che interessa prevalentemente l'apparato respiratorio e colpisce cani di tutte le età. La tracheobronchite infettiva canina, nota anche come tosse dei canili, è una malattia causata frequentemente dal batterio Bordetella bronchiseptica. Si tratta di un'altra patologia che presenta sintomi simili a quelli del raffreddore nei cani. I sintomi più comuni del raffreddore canino sono i seguenti e sono solitamente presenti per 1 o 2 settimane:

  • Starnuti costanti
  • Eccessiva congestione e secrezione nasale
  • Tosse e difficoltà respiratoria: se la tosse è molto grave, può essere accompagnata da lieve vomito.
  • Occhi lacrimosi
  • Inappetenza
  • Malessere generale
  • Sonnolenza
  • Mal di testa
  • Debolezza muscolare generale
  • Febbre: nei casi più gravi, i cani possono avere qualche linea di febbre.

Nucleotidi, immunoglobuline e prebiotici: vuoi sapere come  influenzano il sistema immunitario del cucciolo?  Scarica questa guida gratis!

Trattamento

Si tratta di una malattia autolimitante, il che significa che quasi tutti i cani si riprendono da soli senza dover iniziare alcun tipo di trattamento.  Il tempo di guarigione dipenderà dal sistema immunitario di ogni cane e dalle cure somministrate. Nel raffreddore non complicato da batteri il comportamento da seguire è il seguente:

  • Fluidoterapia nel caso in cui il cane sia disidratato.
  • Espettoranti.
  • Gli antibiotici si usano solo in caso di complicazioni di origine batterica.
  • Immunoglobuline: I cuccioli, a causa dell'immaturità del loro sistema immunitario, sono più soggetti a raffreddori. Si può tentare di stimolare lo sviluppo del sistema immunitario alimentando il cucciolo con una dieta integrata da immunonutrienti. In particolare, le immunoglobuline plasmatiche somministrate nella dieta solida del cucciolo hanno dimostrato di aumentare il livello di anticorpi (Ac) nel sangue del cucciolo. La  dieta advance PUPPY MINI apporta immunoglobuline nella dieta che aiutano l'animale a rafforzare il proprio sistema immunitario.
  • Complessi vitaminici contenenti vitamina A, vitamina C e vitamina E.

Raccomandazioni per il padrone del cane raffreddore

Ci sono un certo numero di cure di base che possono alleviare i sintomi:

  • Tenere il cane in un luogo caldo. Durante il raffreddore i cani sono sensibili agli sbalzi di temperatura, per cui è consigliabile tenerli vicino ai termosifoni e avvolti in coperte
  • Evitare di andare a passeggio durante le ore più fredde
  • Invogliare l’animale a mangiare e bere
  • Riposo

Clinical Report PDF Gratis: Fisiopatologia gastrointestinale del cane e del  gatto completa

Vets & Clinics

Spazio di riferimento per i veterinari