Dermatite atopica cane e uso di ciclosporina | Vets & Clinics

Lo spazio di riferimento dei veterinari #SiamoVets

Dermatite atopica cane e uso di ciclosporina

La dermatite atopica è una delle malattie cutanee più diffuse nei cani. Diagnosi e trattamento sono complessi. Tra questi, la ciclosporina A è considerata una terapia efficace

Nutrizione e malattie

Vuoi sapere di più sulla dermatite canina? Clinical Report GRATIS: Il ruolo della dieta nella dermatite atopica canina. 

Dermatite atopica cane: introduzione

Si stima che tra il 10% e il 15% dei cani siano atopici. La patogenesi della dermatite atopica canina (CAD) è complessa, ma diversi studi hanno individuato due meccanismi patogenetici principali nella dermatite atopica:

  • Ipersensibilità agli allergeni ambientali: gli animali atopici rispondono inizialmente al contatto percutaneo o tramite le mucose con gli allergeni attraverso una risposta immunitaria umorale, che comporta la produzione di IgE specifiche. Si tratta di una risposta di tipo T helper-2, in cui specifici linfociti T producono IL-4, IL-5 e IL-13 e stimolano la sintesi di IgE specifiche contro gli allergeni coinvolti. Le IgE sono fissate da recettori specifici alla superficie dei mastociti cutanei e un nuovo contatto con gli allergeni induce la degranulazione mastocitaria e il rilascio di mediatori quali istamina, prostaglandine e leucotrieni. In questo modello le infezioni secondarie (batteriche o da Malassezia) e il grattamento svolgono un ruolo fondamentale nel mantenere attiva la risposta infiammatoria.
  • Alterazione della barriera cutanea: l'epidermide costituisce una barriera efficace in cui i cheratinociti sono sigillati dalle unioni intercellulari (desmosomi) e da un cemento extracellulare proteico e lipidico. Un'alterazione della funzione isolante dell'epidermide, di origine genetica o acquisita, permetterebbe una maggiore penetrazione degli allergeni e costituirebbe la causa di una risposta immunitaria anomala, di ipersensibilità. La disfunzione della barriera cutanea sarebbe responsabile di un aumento della penetrazione percutanea degli allergeni per via percutanea, oltre che di un aumento della perdita di acqua transepidermica (Transepidermal Water Loss, TEWL), la quale costituirebbe a propria volta la causa della xerosi caratteristica della dermatite atopica.

La diagnosi della CAD è di tipo clinico. Viene effettuata in un animale con storia e quadro clinico compatibili e nella quale sono state escluse altre cause comuni di prurito, in particolare scabbia sarcoptica, demodicosi, follicolite batterica, dermatite da Malassezia e allergia alimentare.

Scarica GRATIS la guida che spiega il ruolo della dieta nella Dermatite Atopica Canina

Dermatite nei cani: trattamento

Esistono misure terapeutiche e cambiamenti nello stile di vita in grado di migliorare notevolmente il quadro clinico dell'animale. Le misure generali di sostegno sono interventi che di per sé non hanno generalmente la capacità di controllare i casi più gravi di CAD, ma che aiutano a migliorare il controllo e permettono di ridurre la dose di farmaci:

  • Controllo rigoroso degli ectoparassiti.
  • Bagni frequenti con uno shampoo adatto.
  • Alimentazione con un mangime specifico: advance veterinary diet atopic care, che agisce a tre livelli.
  • Il gel di aloe vera e gli acidi grassi omega-6 agiscono aumentando lo strato lipidico dell'epidermide.
  • Marcata attività antinfiammatoria.
  • Ausilio al processo di cicatrizzazione e riparazione.

Attualmente esistono tre approcci terapeutici principali alla CAD: immunoterapia allergene-specifica, corticoterapia (topica o sistemica) e ciclosporina A.

Vuoi sapere di più sulla dermatite canina? Clinical Report GRATIS: Il ruolo della dieta nella dermatite atopica canina. 

In particolare, la ciclosporina A (5 mg/kg/die, dose iniziale) è una terapia di provata efficacia nella CAD: gli studi dimostrano che è efficace in oltre l'80% dei casi. Si tratta di un farmaco con capacità immunosoppressiva tramite il suo legame con una proteina di linfociti immunocompetenti, in particolare i linfociti T. Il suo ampio margine di sicurezza nei cani, unito alla limitata variabilità interindividuale e alla mancanza di correlazione tra le concentrazioni ematiche e la risposta clinica, rende superfluo il monitoraggio di routine della ciclosporina A nel caso della dermatite atopica nei cani. La comparsa occasionale di effetti avversi (vomito, iperplasia gengivale, diarrea, ecc.) è la principale limitazione di questo farmaco.

Gli studi dimostrano, per quanto riguarda il trattamento di mantenimento con ciclosporina A, che il controllo della dermatite atopica canina può essere ottenuto con due metodi, come la riduzione della dose o l'aumento degli intervalli di somministrazione. Per ulteriori informazioni è possibile fare clic su: Esiste una dieta antinfiammatoria per ridurre l'uso dei farmaci nella dermatite atopica?

Dermatite atopica canina

Vets & Clinics

Spazio di riferimento per i veterinari