Il vomito bianco nei cani: cause e trattamento | Vets & Clinics

Lo spazio di riferimento dei veterinari #SiamoVets

Il vomito bianco nei cani: cause e trattamento

Nutrizione e malattie

Vomito e diarrea sono due sintomi frequenti di disturbi gastrointestinali, nonché tra i motivi più frequenti per consultare un veterinario. Il trattamento si basa sulla modifica della dieta e della causa che lo provoca.

 Vomito bianco nei cani. Vuoi sapere di più? [Guida PDF gratuita] → Funzionamento e struttura del sistema gastrointestinale.

Cause del vomito nei cani

Il vomito nei cani si verifica con una certa frequenza ed è un disturbo comune sin da quando sono cuccioli. Può essere dovuto a svariate cause.

Le patologie gastrointestinali, sia acute che croniche, sono tra le più frequenti nella pratica clinica. La gastroenterite nei cani è una delle cause più frequenti di visita veterinaria.

vomito-bianco-cane

Tra le principali cause acute di vomito e/o diarrea nei cani troviamo:

  • Cambiamento improvviso nella dieta: alimentazione inadeguata, intossicazione da rifiuti, intolleranza alimentare, sensibilità alimentare, avvelenamento, ecc.
  • Infiammazione gastrointestinale: la gastrite può essere causata infezioni provocate da parassiti e protozoi (Cryptosporidium spp, Giarda spp, Coccidia spp, vermi intestinali, anchilostoma, ecc.), batteri (salmonellosi, colibacillosi, Clostridium spp, Campylobacter spp, ecc.) e virus (cimurro canino, parvovirus, enterovirus, ecc.). La presenza di febbre sarebbe un segno a favore. Se è accompagnata da residui ematici, potrebbe trattarsi di un'ulcera.
  • Ileo funzionale o meccanico: dilatazione gastrica, presenza di un volvolo, ingestione di un corpo estraneo, disturbi elettrolitici...
  • Farmaci e sostanze tossiche: sostanze chimiche caustiche, prodotti vegetali, metalli pesanti, glicole etilenico, pesticidi (carbammati, organofosfati), farmaci come antinfiammatori, antineoplastici, antibiotici, ecc.
  • Disturbi neurologici
  • Disturbi extra-gastrointestinali: pancreatite acuta, malattie epatiche, malattie renali, ipoadrenocorticismo, piometra, peritonite, chetoacidosi diabetica, setticemia.

 Vomito bianco nei cani. Vuoi sapere di più? [Guida PDF gratuita] → Funzionamento e struttura del sistema gastrointestinale.

Cause del vomito cronici nei cani

Tra le cause comuni di vomito e/o diarrea cronici:

  • Disturbi gastrointestinali: insufficienza renale cronica, chetoacidosi diabetica, malattie epatiche, pancreatite cronica con insufficienza pancreatica esocrina, ipoadrenocorticismo, mastocitosi.
  • Disturbi gastrici: gastrite cronica, alimentazione inadeguata, immunomediata o parte di un'infiammazione dell'intestino (plasmo-linfocitaria, eosinofila), helicobacter spp, disturbi della motilità gastrica, sindrome da reflusso gastrico, corpo estraneo, ulcere, neoplasia, gastroparesi, ecc.
  • Disturbi dell'intestino tenue e/o crasso: parassiti e protozoi (ascaridiosi, anchilostoma, trichinosi, strongiloidiasi, teniasi), reazioni avverse al cibo (trasgressione, allergia, intolleranza, ecc.), malattia infiammatoria intestinale (IBD), diarrea che risponde agli antibiotici, batteri (Clostridium perfingens, Clostridium difficile, Yersinia enterolytica, Campylobacter spp, Salmonella), enteropatia da glutine, linfosarcoma, enteropatia proteino-disperdente, linfangectasia, istoplasmosi, ulcera, ostruzione parziale (neoplasia, corpo estraneo, intussuscezione, ostruzione extraluminale, ecc.), colite (plasmocitosi-linfocitaria o eosinofila), enterotossicosi da Clostridium perfringens, colite che risponde alle fibre, sindrome dell'intestino irritabile, neoplasia del colon, colite ulcerosa-istiocitaria nel boxer, ecc.

In particolare, tra le cause del vomito bianco nel cane troviamo il mangiare troppo velocemente, l’esercizio fisico eccessivo, la gastrite da reflusso e la distensione addominale, come altresì cause infettive quali tosse dei canili, parassiti o, in forma sporadica, rabbia.

cane-che-vomita-schiuma-bianca

Trattamento del vomito

Il trattamento del vomito nel cane dipende dai sintomi e dalle cause che lo provocano. La maggior parte delle cause sono lievi e non richiedono un trattamento prolungato.

Tradizionalmente, la privazione temporanea di cibo è stata raccomandata per ridurre la quantità di nutrienti non assorbiti nell'intestino che potrebbero causare diarrea osmotica , così come ridurre la flora batterica e la stimolazione antigenica della mucosa. Il tempo di privazione dell'alimentazione dipende dall'età, dalla gravità dei sintomi e dall'eventuale vomito, anche se di solito è compreso tra le 24 e le 36 ore (al massimo 12 ore per i cuccioli). Dopo il periodo di digiuno, la dieta può essere reintrodotta poco a poco, con piccole e frequenti razioni (3-4 pasti al giorno), riducendo al minimo il carico osmotico sull'intestino indebolito.

Nei disturbi gastrointestinali acuti, una dieta povera di grassi, facilmente digeribile e con un profilo ottimale di acidi grassi e micronutrienti è raccomandata per ridurre al minimo l'effetto secretivo di uno scarso assorbimento di grassi e acidi biliari nell'intestino.

Clinical Report PDF Gratis: Fisiopatologia gastrointestinale del cane e del  gatto completa

Vets & Clinics

Spazio di riferimento per i veterinari