Etciù! Sono allergico al mio gatto


Etciù! Sono allergico al mio gatto

¿Ti piace accarezzare il tuo gatto, ma ogni volta che lo fai inizi a starnutire? Tranquillo, non succede solo a te. Infatti, il 15% della popolazione è allergico agli animali. Qui troverete alcuni trucchi per convivere con il vostro felino senza grossi disagi.

L'allergia ai gatti è molto comune. Per questo motivo, il primo consiglio di Affinity è cercare di sapere se siete allergici prima di prendere un animale perché questo costituisce spesso la causa di abbandono dell'animale. Di fatto la percentuale di persone con allergia agli animali domestici, e in particolare ai gatti, è intorno al 15% della popolazione.

L'allergia negli esseri umani è una reazione dell'organismo rispetto a una sostanza che non può tollerare. Le persone allergiche hanno un sistema immunitario ipersensibile rispetto a proteine di solito inoffensive che si trovano in sostanze prodotte dall'animale, come la saliva, l'urina o la forfora. Queste proteine sono denominate allergeni e il proprietario deve conoscerle prima di prendere un gatto in casa.

L'allergia ai gatti può manifestarsi in molti modi. Iniziando con reazioni cutanee locali, rinocongiuntiviti tipiche o asma. Le reazioni cutanee vanno dall'orticaria da contatto alle infiammazioni cutanee su volto, collo e tronco. Queste conseguenze in genere sono associate a sintomi evidenti che possono arrivare a colpire l'apparato respiratorio. Anche se l'allergia deve essere diagnosticata da un allergologo, è probabile che i primi segni compaiano con la presenza del gatto. Ciononostante, dovrà essere uno specialista a diagnosticare l'allergia.

Se già avete un gatto con voi e avete sofferto di alcuni di questi sintomi, leggete con attenzione quanto segue. Poiché noi di Affinity vogliamo che mai e poi mai smettiate di accarezzare il vostro gatto, vi daremo alcuni consigli per alleviare i sintomi dell'allergia. Abbandonare l'animale non è una soluzione.

Come prima cosa, vi consigliamo di spazzolare il vostro gatto con la massima regolarità. Non tenete in casa oggetti come tappeti e mobili tappezzati; gli allergeni si accumulano in questo tipo di materiali. Impedite al vostro gatto di entrare in camera da letto. È inoltre importante lavare frequentemente il letto e gli accessori del vostro gatto, così come lavarlo tutte le settimane. Inoltre, è stato dimostrato che la sterilizzazione dei maschi contribuisce a ridurre la proteina che causa la maggior parte delle allergie ai gatti.

Infine, dovete sapere che attualmente esistono alcuni trattamenti medici e alcuni vaccini per ridurre i problemi di salute delle persone allergiche. Nel caso in cui fossimo allergici al nostro gatto, lo specialista consiglierà il trattamento di iposensibilizzazione più adatto al nostro caso.