Una casa da sogno per gatti


Una casa da sogno per gatti

Spazio

¿Di quanto spazio ha bisogno un gatto per vivere bene? È una domanda a cui è difficile rispondere con precisione. I gatti che vivono in libertà possono muoversi in uno spazio fino a 6 km2, ma ¿questo vuol dire che non possono stare bene in una casa che non ha questa superficie?

 

Organizzazione

Alcuni esperti dicono che il gatto dovrebbe vivere in una casa che abbia minimo due camere, ma non specificano l'estensione minima che dovrebbero avere questi ambienti. Inoltre, a quanto pare, più che la quantità di spazio, per i gatti conta l'organizzazione dello spazio, vale a dire la qualità.

 

Protezione

I gatti sono esperti arrampicatori e saltano con agilità. Se l'ambiente lo consente, sfruttano le tre dimensioni dello spazio e passano gran parte del loro tempo lontani dal suolo: salgono su sedie, letti, tavoli, librerie e in generale su qualsiasi superficie che garantisca protezione e un buon punto di osservazione. Quando i gatti si spaventano, la loro reazione naturale è quella di rifugiarsi in un luogo sicuro…che spesso è lontano dal pavimento. È quindi importante sviluppare la dimensione verticale dello spazio per moltiplicare le possibilità che il gatto ha di muoversi anche in una casa piccola. Per poterlo fare, si possono montare scaffali, corde e piattaforme sollevate o installare “alberi per gatti” disponibili sul mercato. Si tratta di pali rivestiti di corde o moquette e provvisti di mensole e nascondigli a diverse altezze che hanno diverse funzioni, come offrire luoghi sicuri, nascondigli, graffiatoi e molte possibilità per riposare e giocare.

 

Nascondigli

Un'altra qualità importante dello spazio ideale per il gatto è la presenza di nascondigli e luoghi in cui il gatto si possa isolare dal suo ambiente. Senza che il proprietario faccia niente, il gatto già naturalmente cerca nascondigli nella casa: sotto il letto è un nascondiglio tipico, ma molti gatti non possono resistere a un armadio aperto. Prima che ve ne accorgiate il gatto salterà dentro e, quando la porta dell'armadio si chiuderà, approfitterà per schiacciare un pisolino tra lenzuola e asciugamani puliti. Ai nascondigli naturalmente presenti nella casa si possono aggiungere pannelli divisori, trasportini aperti e anche semplici scatole di cartone. La presenza di nascondigli aiuta il gatto a confrontarsi con situazioni stressanti ed è fondamentale per la sua sicurezza e benessere. Inoltre un nascondiglio comodo e lontano dal pavimento è il luogo perfetto per riposare in solitudine.

 

Zone

In natura i gatti organizzano il loro spazio in zone che hanno diverse funzioni, come quella per i loro bisogni, per il riposo e la caccia. Nell'ambiente domestico si dovrebbe considerare questa organizzazione dello spazio e presentare in modo separato la zona per dormire, la lettiera dei bisogni, le scodelle del cibo e gli abbeveratoi. La necessità di fornire zone con diverse funzioni si moltiplica quando ci sono più gatti in casa, sopratutto se non hanno un buon rapporto tra di loro e finiscono per avere ognuno il suo territorio con le loro zone.

 

Felicità

Pur avendo una casa piccola, è possibile organizzare ugualmente lo spazio a misura di gatto, sempre tenendo conto che l'efficacia di qualsiasi strategia di arricchimento ambientale dipende dal gatto e dalle sue caratteristiche fisiche, comportamento e necessità mediche. Un gatto insicuro può beneficiare molto dell'inserimento di nascondigli nel suo territorio, mentre un gatto con un dolore articolare non può usufruire di un incremento di spazio della casa in verticale.
Conoscere le necessità del gatto in termini di spazio aiuta a comprendere meglio il nostro animale e ci dà la possibilità di apportare cambiamenti nell'ambiente che potenzialmente faranno la sua felicità.